Il caso sulla legge Zan e il sostegno di Fedez contro le forze politiche – VIDEO

0
110

Un caos tremendo sulla questione legata alla legge Zan, di cui molti sanno poco, ma che è appoggiata anche dagli artisti Fedez e Alessandra Amoroso.

Fedez sulla legge Zan
Discorso di Fedez al concerto del Primo Maggio

Un argomento di cui si è parlato poco ed è passato un po’ in sordina. Ma ieri, durante il concerto del Primo Maggio, è stato Fedez a far scoccare la scintilla, portando in prima linea il disegno di legge e la necessità della sua approvazione.

Si tratta della legge Zan, voluta fortemente da Alessandro Zan, attivista per i diritti lgbt, colui che ha promosso e ottenuto il primo registro anagrafico italiano delle coppie di fatto aperto anche alle coppie omosessuali.

È stato proprio il rapper ad evidenziare quanto i politici abbiano sottovalutato l’importanza di questa legge che ha l’obiettivo di combattere ogni tipo di discriminazione: omotransfobia, con “misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità”.

POTREBBE INTERESSARTI –> Nessun doodle dedicato alla Giornata Mondiale della Risata

La legge Zan e la posizione di Fedez e Alessandra Amoroso

Bandiera lgbt
Colori lgbt Photo by daniel james on Unsplash

Qualcuno come Ostellari ha detto che ci sono altre priorità in questo momento di pandemia rispetto al ddl Zan. E, allora, guardiamole queste priorità. Il Senato non ha avuto tempo per il ddl Zan perché doveva discutere: l’etichettatura del vino, la riorganizzazione del Coni, l’indennità di bilinguismo ai polizziotti di Bolzano…

È così che il rapper ha dato il via alla sua lunga polemica, evidenziando le vergognose dichiarazioni di politici della Lega verso l’omosessualità. Ha fatto nomi e cognomi, malgrado gli sia stato richiesto (quasi preteso) di ometterli, sia da Salvini che dalla direzione di RAI 3.

Fedez ha ignorato le richieste ed ha deciso di prendersi le proprie responsabilità, denunciando la noncuranza della politica verso un disagio enorme del nostro paese. Ha avuto il coraggio di riportare la parole dette da alcuni esponenti della Lega per sottolineare il fatto che il ritardo sia dovuto, in realtà, ad una totale indifferenza.

La RAI avrebbe voluto visionare il discorso prima di metterlo in onda, ma il cantante si è rifiutato. Approfittando della celebrazione della Festa dei Lavoratori, ha parlato anche della questione lavoro in questo particolare momento storico.

Rivolgendosi direttamente al presidente Draghi, Fedez ha richiesto una maggiore attenzione verso gli operatori dello spettacolo, non meno importanti di calciatori e allenatori.

Anche Alessandra Amoroso, durante la sua esibizione live al Concertone ha espresso il suo sostegno verso “l’amore, in tutte le sue forme”.

POTREBBE INTERESSARTI –> Arriva la nuova versione di HUAWEI Assistant, meglio di Google Assistant

“Sto dalla parte dell’amore in ogni sua forma e colore ed in tutta la sua grandezza e soprattutto sto dalla parte dei diritti di tutte le persone, sempre e comunque”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here