Epic Games sostiene la causa contro Apple dimostrando l’abuso di potere sul mercato

0
253

Epic Games continua la causa legale contro Apple con prove schiaccianti sul profitto di App Store, che sembra raggiunga il 78%.

Causa tra Epic Games ed Apple
Epic Games VS Apple

La diatriba tra le due società è iniziata tempo fa, prima per un motivo, poi per un altro, una guerra continua. Stavolta è la creatrice di Fortnite a puntare il dito contro Cupertino, e lo fa per una ragione piuttosto obiettiva.

L’azienda sostiene, infatti, che Apple abbia abusato del proprio potere imponendo un monopolio su App Store, tale da aumentare a dismisura il suo profitto. La testimonianza arriva da un esperto che ha voluto dimostrare personalmente quale sia l’incredibile profitto dell’azienda di Cupertino.

POTREBBE INTERESSARTI –> Arriva la nuova versione di HUAWEI Assistant, meglio di Google Assistant

Epic Games contro Apple

Azienda Apple
Apple Park

Il testimone si chiama Ned Barnes ed ha portato delle informazioni ricavate dal gruppo di analisi e pianificazione finanziaria aziendale di Apple. Questa documentazione mostra che nel 2019 aveva un margine operativo del 77,8%, rispetto al 74,9% del 2018.

Barnes ha affermato, inoltre, che la sua relazione è stata avanzata da alcuni testimoni esperti di Apple, secondo i quali non è possibile calcolare in modo preciso i margini operativi dell’App Store.

Chiaramente, l’azienda di Cook ha contestato le accuse, ritenendo di non avere “alcuni un conto profitti o perdite separato per l’App Store”, come ha riportato Bloomberg.

In seguito, un portavoce di Apple ha contattato la testata The Verge per dichiarare che le cifre di Barnes non erano corrette: “I calcoli degli esperti di Epic sui margini operativi per l’App Store sono semplicemente sbagliati e non vediamo l’ora di confutarli in tribunale”.

La questione si fa complicata. Sembra difficile riuscire a dimostrare realmente quanto guadagni l’azienda dall’App Store: questo dato è al centro del caso giudiziario. Secondo Epic, lo Store non fornisce un vero servizio, ma ha semplicemente lo scopo di sfilare più denaro dagli sviluppatori.

Questo è il motivo per cui Epic Games ha citato in giudizio Apple, accusandola di violazione antitrust, per aver lanciato un sistema di pagamenti in-app non autorizzato per Fornite, all’inizio del 2021.

POTREBBE INTERESSARTI –> Il caso sulla legge Zan e il sostegno di Fedez contro le forze politiche

I documenti di Barnes non sono serviti a mettere un punto alla questione ma, di certo, hanno approfondito il dibattito, portando alla luce importanti dettagli sul caso profitti dell’ App Store.

Applicazioni su App Store
App Store

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here