TikTok, Garante avvisa: “Fatto ancora troppo poco per gli under 13”

0
113

Il Garante della Privacy non è soddisfatto delle misure attuate dall’applicazione di ByteDance, TikTok, dopo l’avviso di qualche settimana fa circa la richiesta del blocco degli account dei minorenni non verificati.

TikTok (Foto Wired)
TikTok e il Garante (Foto Wired)

A farlo sapere è stata la stessa Autorità attraverso un comunicato diffuso nelle scorse ore in cui si legge: “Le misure approntate da TikTok a seguito dei provvedimenti d’urgenza adottati dal Garante per la protezione dei dati personali hanno portato risultati significativi, ma non ancora sufficienti, secondo l’Autorità, considerata la rilevanza degli interessi in gioco”. Quindi il Garante della Privacy prosegue: “Tra il 9 febbraio, inizio del blocco imposto dal Garante, e il 21 aprile sono stati più di 12 milioni e mezzo gli utenti italiani ai quali è stato chiesto di confermare di avere più di 13 anni per accedere alla piattaforma e sono stati oltre 500 mila gli utenti rimossi perché probabili infratredicenni: circa 400 mila perché hanno dichiarato un’età inferiore ai 13 anni e 140 mila attraverso una combinazione di moderazione e strumenti di segnalazione implementati all’interno dell’app”.

TikTok (Foto Repubblica)
TikTok, l’avviso del Garante (Foto Repubblica)

TIKTOK E IL GARANTE DELLA PRIVACY: LA REPLICA DELL’APP DI BYTEDANCE

POTREBBE INTERESSARTITikTok: pugno duro contro gli under-13, bloccati 500.000 account in Italia

Di conseguenza viene riaggiornato l’invito a TikTok a mettere in campo tutti gli interventi necessari affinchè gli under 13 vengano di fatto “bloccati” dall’applicazione così popolare soprattutto fra i più giovani. In risposta “all’avviso” del Garante, TikTok si è impegnata a cancellare nel giro di 48 ore, quindi di due giorni, gli account segnalati e che risultino, dopo opportune verifiche, intestati a ragazzini di età inferiore agli anni 13. Inoltre la stessa piattaforma cercherà di rafforzare i meccanismi di accesso al suo social, studiando delle soluzioni che sfruttino anche l’intelligenza artificiale, “che nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati personali, consentano di minimizzare il rischio che bambini al di sotto dei 13 anni di età utilizzino la piattaforma”.

POTREBBE INTERESSARTIYouTube mette sul piatto 100 milioni di dollari per battere TikTok

Sempre nello stesso ambito previste nuove iniziative di comunicazione sia attraverso la stessa applicazione ma anche attraverso altri mezzi diffusi come i giornali e le radio, per educare ad un uso responsabile della stessa app, ricordando come non sia adatta a coloro che non hanno ancora 13 anni. In seguito verranno condivisi con il Garante i risultati di queste nuove misure messe in atto, per individuare eventuali altre azioni da adottare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here