Covid, via mascherine e distanziamento negli Usa: ecco quando avverrà in Italia

0
134

Negli Usa dicono addio alle mascherine chirurgiche e al distanziamento sociale. Ad annunciarlo è stato il presidente Joe Biden, attraverso un tweet che suona quasi come storico: “Oggi è un grande giorno per l’America nella lunga battaglia contro il Covid-19”.

Via mascherine e distanziamento negli Usa (Foto Huffington Post)
Via mascherine e distanziamento negli Usa: la svolta (Foto Huffington Post)

Con il progredire delle vaccinazioni, e in contemporanea, il diminuire dei contagi, delle ospedalizzazioni e dei morti causa covid, oltre oceano hanno deciso di concedere dei privilegi ai vaccinati, appunto, levare le mascherina chirurgiche, sia all’aperto quanto al chiuso, e stop al distanziamento sociale. Un doppio aspetto di cui potranno godere in pieno solamente coloro già immunizzati, ovvero, quelli che hanno già ricevuto la prima dose e quella di richiamo, e che senza dubbio rappresenta un “precedente” a cui molte altre nazioni guardano, a cominciare dall’Italia.

Via mascherine e distanziamento in Usa (Foto LaStampa)
Via mascherine e distanziamento in Usa: i dettagli (Foto LaStampa)

COVID, IN USA VIA MASCHERINE E DISTANZIAMENTO: IN ITALIA INVECE…

POTREBBE INTERESSARTI Covid-19, brutta botta per Apple: la produzione dell’iPhone 12 crolla del 50%

Nonostante il Belpaese sia decisamente più prudente di quello a stelle e strisce, sono molti coloro che invitano ad un allentamento delle misure soprattutto per i vaccinati, come ad esempio Matteo Bassetti, direttore della clinica San Martino di Genova, che parlando nelle scorse ai microfoni di Rai Radio 1 ha spiegato: “Mascherine? Quando arriveremo a 30 milioni di persone vaccinate, a 3 settimane dalla prima dose, potremo togliere”. Quindi specifica meglio: “Da metà giugno in poi all’aperto penso che le mascherine vadano tolte”. Mancherebbe quindi solo un mese stando alle previsioni dell’autorevole camice bianco ligure, anche se fino ad oggi non vi sono decisioni ufficiali in merito, e tutto, come sempre, dipenderà dalla curva dei contagi.

POTREBBE INTERESSARTICovid, relazione choc di Lancet: “Fare in fretta o altre catastrofi in arrivo”

Intanto negli Usa, come detto sopra, i Cdc, Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, hanno deciso di “liberare” i vaccinati sia all’aperto quanto anche nella maggior parte dei luoghi chiusi, tranne quelli ritenuti “a rischio” come ad esempio ospedali, case di cura e mezzi di trasporto, dove invece bisognerà continuare a rispettare le canoniche misure di restrizione. “Se si è completamente vaccinati – ha spiegando, citata dalla Cnn la direttrice dell’agenzia Usa, Centers for Disease Control and Prevention, Rochelle Walensky – si può iniziare a fare le cose che avevamo smesso di fare a causa della pandemia abbiamo tutti desiderato questo momento, in cui tornare a un certo grado di normalità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here