PES 2022: “Messi avrà la barba più realistica di sempre, e non solo”

0
823

Negli scorsi giorni vi abbiamo riportato un’anticipazione delle parole di Seitaro Kimura, producer di Konami, circa le anticipazioni riguardanti PES 2022 e l’obiettivo del raggiungimento del fotorealismo.

Pes 2022, Messi, la grafica fotorealistica e...
Pes 2022, Messi, la grafica fotorealistica e… Parla Kimura

Oggi vi riportiamo in versione pressochè integrale l’intervista di Kimura al numero di luglio 2021 di Play Magazine, a cominciare da un curioso aneddoto sulla barba di Lione Messi: “In Pes 2022 ci sarà la barba di Messi più realistica di sempre? Certo – le parole del manager nipponico parlando con i colleghi di Play – ma bisognerà aspettare e vedere se Messi avrà davvero la barba quando verrà rilasciato il gioco”. In PES 2022 si punterà a riprodurre lo spettacolare mondo del calcio a 360 gradi: “Penso sia importante poter vivere il senso di eccitazione del calcio, e il senso di realtà, nel gioco. Per non parlare di poter giocare in fotorealismo… Le prestazioni di PS5 sono incredibili e, pur beneficiando di esse, abbiamo affrontato molte sfide, ma sento che ci stiamo avvicinando costantemente al ‘livello successivo’. Tuttavia, non importa quanto siano buone le prestazioni di PS5, in quanto penso che sia una strada estremamente difficile raggiungere ‘il prossimo’ livello. Questo perché il fotorealismo a cui miriamo è esattamente la riproduzione del mondo reale stesso”.

PES 2022, si punta al fotorealismo e non solo
PES 2022, si punta al fotorealismo e non solo. Le parole di Kimura

PES 2022, FOTOREALISMO E REALTA’: “LE ESPRESSIONI FACCIALI, I MUSCOLI, IL SUDORE…”

POTREBBE INTERESSARTIPES 2022 e FIFA 22, sarà una Serie A spezzatino: ecco le squadre in esclusiva

E il fotorealismo “Include l’atmosfera dello stadio, i tifosi entusiasti, le espressioni facciali appassionate dei giocatori, la consistenza della pelle e dei capelli, il movimento dettagliato dei loro muscoli e il sudore. Anche le cuciture delle divise. Il fotorealismo potrebbe essere ottenuto solo riproducendo tutti questi fenomeni. E per arrivarci, dobbiamo affrontare ancora più sfide”. E ancora: “Bisognerebbe riprodurre le espressioni in live-action, ma ciò può portare a un mondo inorganico e imperfetto. Il fotorealismo sarà completato con l’aggiunta di vari elementi a impressionare gli utenti. Gli utenti sanno che aspetto hanno i giocatori, e hanno vissuto l’atmosfera dello stadio. Pertanto, l’inganno virtuale è molto più difficile. Tuttavia, questo è il motivo esatto per cui sentiamo che la sfida in questo campo ne valga la pena”.

POTREBBE INTERESSARTIPes 2022 sarà straordinario: “Grafica fotorealistica, riprodurremo il mondo”

Quindi il produttore di PES 2022 conclude la sua intervista sottolineando quanto sia fondamentale apprendere dal funzionamento delle macchine fotografiche: “Fattori come l’illuminazione, l’animazione, il framerate e la risoluzione sono molto importanti e necessari, ma questo non basta. Dobbiamo aggiungere le conoscenze e le competenze di una macchina fotografica per ottenere il fotorealismo. Dobbiamo imparare come un obiettivo cattura la luce”. Dichiarazioni decisamente interessanti che ci lasciano ben sperare in vista dell’annuncio ufficiale di PES 2022.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here