Windows 11 appare in video: cambiamenti epocali per Microsoft

0
514

Windows 11 appare in video. Dopo settimane di rumor, voci di corridoio e previsioni più o meno sensate, ecco un primo rapido sguardo al futuro del sistema operativo di Microsoft. 

Windows 11 appare in video
Windows 11 (fonte Windows Central)

Sembra ormai essere giunto il momento di dire addio a Windows 10. Il sistema operativo del colosso di Redmond che, dopo anni di onorato servizio, è pronto a fare spazio al suo successore: Windows 11. Oggi possiamo finalmente mettere gli occhi su quella che potrebbe essere l’interfaccia del cuore pulsante dell’esperienza Windows, in un video condiviso da Zac Bowden di Windows Central.

POTREBBE INTERESSARTI –> Drammatica decisione di Microsoft: stop a Windows 10

Windows 11 si traveste da Windows 10X: ecco le novità del sistema operativo

Windows 11 appare in video
Microsoft, la sede (Adobe Stock)

Ovviamente ci troviamo di fronte ad una build che definire primordiale è d’obbligo. Questo significa che l’interfaccia finale di Windows 11 potrebbe non essere così, ne le funzioni mostrate potrebbero tutte finire nella versione pubblica in uscita nei prossimi mesi. C’è però da sottolineare una certa affinità con il suo predecessore Windows 10, con qualche importante differenziazione sotto il profilo del menù Start, della barra delle applicazioni, animazioni e funzionalità di ogni tipo.

È chiara l’influenza di Windows 10X, sistema operativo pensato per le macchine meno performanti e quindi più leggero. Su tutte ci si è fermati sulle funzioni relative a Snap, ovvero l’organizzazione delle finestre. Una funzione molto sfruttata dagli utenti che viene rinnovata sotto il profilo delle animazioni e dell’interfaccia utente.

Con Windows 11 fanno ritorno i widget, mentre arrivano conferme al supporto della modalità chiara e scura a seconda delle scelte dell’utente o dell’orario della giornata. Da Windows 10X sono stati presi in prestito anche i suoni di sistema, mentre sembra essere stato ottimizzato l’utilizzo tramite touch dell’interfaccia.

Cambia anche l’aspetto dell’interfaccia iniziale tramite in cui si configura per la prima volta il dispositivo. Mentre sembra non esserci stato alcun cambiamento per quanto concerne le cosiddette app di sistema. Mail, Calendario, Calcolatrice, Foto e Microsoft Store sono uguali a quanto si vede in Windows 10.

POTREBBE INTERESSARTI –> Windows: segnate sul calendario il 24 giugno, giorno della rivoluzione

Non resta quindi che attendere il 24 giugno, giorno in cui Microsoft toglierà ufficialmente i veli dal suo prossimo sistema operativo che, come il suo predecessore, ci accompagnerà per diversi anni a venire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here