Nasce YouTube Shorts, l’attessisima funzione che cambierà il nostro modo di usarlo e di guadagnare – VIDEO

0
577

Già online in un numero limitato di paesi, YouTube Shorts è in arrivo anche in Italia. La piattaforma di Google entra in diretta concorrenza con TikTok.

YouTube Shorts (Adobe Stock)
(Adobe Stock)

YouTube sfida TikTok. E lo fa apertamente, con il debutto sul mercato globale di Shorts, vale a dire il format di mini video verticali che ha determinato l’enorme successo della controllata di ByteDance. Online già dall’anno scorso in 26 paesi, ora Shorts sarà diffuso in altre 100 nazioni, Italia inclusa. La versione Beta della piattaforma sarà attiva da noi a partire da domani, 14 luglio 2021.

Shorts è l’ennesima prova che quando un’idea social è fortunata, la concorrenza non perde tempo a proporre un’alternativa tutta sua, seppure con qualche variazione sul tema. Un po’ come successo con le Storie di Instagram o le audio chat di Clubhouse, giusto per fare un paio d’esempi. Tuttavia, se TikTok ha conquistato specialmente i giovanissimi, il target di YouTube è in teoria più generalista e mediamente più maturo e vasto. È forse per questo che la campagna di lancio dei “corti” pone l’accento più sulla loro produzione che sulla loro fruizione.

YouTube Shorts, come diventare videomaker partendo da zero. E guadagnarci!

YouTube Shorts (Adobe Stock)
(Adobe Stock)

I video di massimo 60 secondi richiedono solo un cellulare e praticamente zero esperienza per essere prodotti. È naturale che studio e pratica migliorino il risultato finale, ma il messaggio di YouTube è chiaro: di default, siete tutti dei potenziali video maker, perciò mettetevi subito alla prova perché i creatori di prodotti virali saranno profumatamente ricompensati. Infatti, è stato stanziato un fondo di ben 100 milioni di dollari per la monetizzazione dei contenuti per il 2021 e il 2022.

Si comincia dunque da domani, quando chi vorrà potrà fare pratica con la Beta di Shorts senza troppa difficoltà. YouTube ha infatti messo a disposizione degli aspiranti creatori un editor “from zero to hero”, ovvero molto facile da utilizzare anche per chi è alle primissime armi. Gli Shorts hanno una durata massima di un minuto, che raramente i creatori raggiungono. E infatti il pubblico è abituato a una durata media molto più contenuta, diciamo tra i 20 e i 30 secondi, se non addirittura meno. Il formato è rigorosamente verticale, proprio a segnare una consonanza anche visiva con lo smartphone, strumento di ripresa a portata di mano di chiunque.

Piattaforma user-friendly e potenzialità enormi

YouTube Shorts (via youtube.com)

LEGGI ANCHE>>>Se usi così lo smartphone hai un forte rischio di un tumore al cervello: come prevenire e difendersi?

Tant’è vero che non serve nulla di più per creare uno Shorts. Grazie all’editor messo a disposizione da YouTube, il creatore può tagliare, copiare, incollare materiale girato, audio e testo con estrema facilità.  Inoltre è possibile attingere audio e video sia da filmati altrui già online, che da un catalogo di canzoni alimentato da 250 case discografiche. A cominciare dai colossi del settore Universal, Warner e Sony, per una selezione musicale a cui non mancano certo i successi da top 40 del passato e del presente.

FORSE TI INTERESSA—>Google ha un piano per ridisegnare il lavoro di tutti noi: ecco cosa ha in mente

Anche per Shorts, YouTube incoraggia la pratica del remake, cioè un video che ne ricalca uno già esistente, offrendo però un taglio diverso. La libreria di mini video avrà una sezione dedicata sulla homepage di YouTube ma anche una pagina dedicata in cui non sono presenti i video tradizionali. Una schermata apposita sarà disponibile anche sulla app per Smartphone e tablet. Non ci resta che cercare l’ispirazione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here