Project 007, le origini di James Bond ora in un avvincente videogame in terza persona

0
1378

Giungono interessanti novità in merito a Project 007, il nuovo videogioco che, come facilmente intuibile, avrà come protagonista l’agente segreto più famoso di tutti i tempi.

L’ambizioso videogame si preannuncia alquanto affascinante in quanto potremo esplorare le origini del mito, come nacque James Bond e tutto ciò che ne consegue, e a riguardo vanno sottolineate le indiscrezioni fornite dalla IO Interactive, la casa di sviluppo danese che sta appunto lavorando al nuovo gioco. Poche ore fa è apparso sul sito ufficiale della stessa software house, un annuncio di lavoro in cui si ricercano nuove figure professionali per il team al lavoro su Project 007, fra cui quella di un Programmatore AI specializzato nella realizzazione di applicativi Machine Learning basati sull’utilizzo di un’intelligenza artificiale.

JAMES BOND PROJECT 007: IL GIOCO SARA’ IN TERZA PERSONA? ECCO COSA SAPPIAMO

POTREBBE INTERESSARTI007 No time to die di nuovo posticipato: ecco la nuova data d’uscita

A riguardo viene in particolare specificato che per la persona che vorrà candidarsi “è richiesta una comprovata esperienza nello sviluppo di giochi d’azione in terza persona”, di conseguenza, facendo un semplice “due + due”, è plausibile che la nuova avventura di James Bond sia appunto in terza persona, ovvero, con una visuale alle spalle del nostro protagonista, come da classico videogame action. Inoltre, visto l’interesse manifestato da IOI per le ultime tecnologie Deep Learning applicate al gameplay, è ipotizzabile pensare a dei nemici la cui intelligenza artificiale sia particolarmente evoluta, o eventualmente, dei sistemi avanzati “per la creazione di scenari digitali – riporta a riguardo Everyeye.it – con modalità, sfide e attività capaci di ‘crescere’ nel tempo”. Lo scorso mese di febbraio, sempre la casa di sviluppo danese aveva fatto sapere che Project 007 prevedrà una storia originale e profonda, con l’aggiunta di tante missioni secondarie e con la possibilità di un approccio non lineare, quindi a discrezione dello stesso videogiocatore.

POTREBBE INTERESSARTIChe fine ha fatto l’astronave di Steve Jobs ? Proviamo a fare chiarezza

A marzo, invece, gli stessi sviluppatori avevano fatto sapere che il nuovo gioco di James Bond, sarà decisamente inedito sia nella narrazione che nell’aspetto. Sale quindi a dismisura l’hype, alla luce anche del fatto che al momento non è ben chiaro quando il nuovo gioco vedrà la luce, ma quasi sicuramente non prima del 2022 vista anche la ricerca di nuovi sviluppatori da inserire nel team. Se voi amici italiani stareste pensando di candidarvi, occhio comunque a quanto precisato da IOI: “La posizione è aperta principalmente nel nostro ufficio di Malmö o Barcellona, ​​ma per il candidato giusto, siamo aperti a prendere in considerazione le tue preferenze di posizione. Diamo il benvenuto a candidati da tutto il mondo e non vediamo l’ora di sentirti! Si prega di inviare la domanda e il portfolio in inglese”. Fatevi avanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here