Nasce il braccialetto contro il Covid: ci monitora e aiuta in ogni fase e non solo questo

0
227

Un braccialetto smart anti Covid consentirà una costante interazione con i medici, rimanendo in regime di cure domiciliari ed evitando il sovraffollamento degli ospedali.

braccialetto covid (telemachus.eu)
(telemachus.eu)

Una collaborazione tra il Politecnico di Bari e un consorzio di aziende tecnologiche del Sud Italia dà vita a un braccialetto smart che ci aiuterà a combattere il covid-19. Il wearable per i pazienti affetti da SARS-CoV-2 è stato messo a punto nell’ambito del progetto di telemedicina Telemachus, che attinge anche ai finanziamenti dell’Esa (Europea Space Agency), l’Agenzia Spaziale Europea.

Due gli obiettivi del braccialetto: monitorare costantemente le condizioni di salute dei malati a domicilio e tenere d’occhio l’evoluzione della pandemia. Per ottemperare a entrambe le esigenze, il braccialetto è dotato di sensori biomedici che rilevano i parametri fisici del soggetto. I rilevatori sono collegati a rete satellitare e terrestre per la geolocalizzazione. Quest’ultima funzionalità, va precisato, è soggetta comunque al consenso del diretto interessato.

Come funziona il braccialetto smart anti Covid

braccialetto covid (telemachus.eu)
(telemachus.eu)

Il braccialetto ideato nell’ambito del progetto Telemachus è associato a una app disponibile sia per utenti Android che iOS. Grazie ad essa, medico e paziente hanno accesso ai dati osservati tramite i sensori biomedici innestati nel dispositivo. Tra i parametri tenuti sott’occhio ci sono frequenza cardiaca, temperatura corporea, SpO2 (ossigenazione del sangue) ed Ecg (elettrocardiogramma). I valori rilevati vengono organizzati cronologicamente tramite il software, ricostruendo una vera e propria cronologia clinica che aiuta il medico a soccorrere il malato in tempo reale.

FORSE TI INTERESSA>>>Waymo e i suoi robotaxi arrivati a un livello incredibilmente evoluto

Per adesso il braccialetto smart anti covid è in fase di test in Puglia, presso la Asl di Bari e i Policlinico Riuniti di Foggia. A coordinare il progetto è G-nous, azienda pugliese che si occupa appunto di project management e reperimento fondi – tant’è vero che costituisce anche il trait d’union con Esa. Il progetto Telemachus è stato concepito facendo tesoro dei problemi causati dalla pandemie, a partire da quello più angosciante, cioè l’altissima pressione sul sistema sanitario.

LEGGI ANCHE—>Monopoly Animal Crossing è finalmente disponibile ai preordini, una notizia che attendevamo in molti

Covid-19 (Adobe Stock)
Covid-19 (Adobe Stock)

Il braccialetto consentirà al personale ospedaliero di gestire da remoto i casi in isolamento domiciliare secondo il modello Spoke-and-Hub, anche attraverso il sistema delle tele-visite su appuntamento. “Telemachus – ha spiegato Ruggiero Giannini, ceo di G-nous – serve a seguire i pazienti a domicilio, evitando il sovraffollamento degli ospedali. Alleggerire la pressione sulle strutture sanitarie significa continuare a curare anche altre patologie oltre al covid”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here