DJI Mavic 3, finalmente ci siamo? Ecco le nuove indiscrezioni trapelate sul web

0
777

Chi non ha un drone nel cassetto, pronto a farlo volare? La Generazione Z è quella della tecnologia ad ogni costo, e DJI lo sa, tanto che i suoi modelli Mavic spopolano da anni sul mercato. La produzione si è fermata tuttavia alla generazione 2, con i clienti in attesa da tanto tempo del DJI Mavic 3.

DJI Mavic 2 (Adobe Stock)
DJI Mavic 2 (Adobe Stock)

Un’attesa che sembra destinata a durare ancora a lungo, dato che la DJI non ha intenzione, almeno per il momento, di lavorare su nuovi progetti, quanto piuttosto pensa di mettersi a lavoro sul miglioramento dei modelli esistenti, come il Mavic 2 (in foto) e tutta la serie correlata.

DJI Mavic 3, lasciate ogni speranza o voi che… aspettate!

Drone Mavic 2 Air in volo (Adobe Stock)
Drone Mavic 2 Air in volo (Adobe Stock)

Ma cosa è un drone? Un aeromobile a pilotaggio remoto, noto comunemente come drone, è un apparecchio volante caratterizzato dall’assenza del pilota a bordo. Il suo volo è controllato dal computer a bordo del mezzo aereo oppure tramite il controllo remoto di un navigatore o pilota, sul terreno o in altre posizioni. Permette di essere utilizzato in svariate applicazioni. E’ possibile infatti utilizzare questo velivolo per scopi puramente ludici o per applicazioni professionali quali riprese video aeree, rilevamenti, controllo del territorio e tanto altro.

LEGGI ANCHE >>> Mega Sconti è l’ultima promo di Mediaworld con prezzi bassissimi su molti articoli ma solo per due settimane

La serie Mavic è prodotta da SZ DJI Technology Co., Ltd, nota commercialmente come DJI, acronimo di Dà-Jiāng Innovations, o DJI Sciences and Technologies Ltd., è una società tecnologica cinese con sede a Shenzhen, nel Guangdong.

LEGGI ANCHE >>> Il successo spaziale di Jeff Bezos e il volo Blue Origin: tutto ciò che bisogna sapere

La serie Mavic comprende Mavic Pro, Pro Platinum, Air, Air 2, Mavic 2 Pro, 2 zoom e il più piccolo e leggero drone DJI, il Mini. Il Mavic 2 è uno dei droni consumer di punta di DJI, rilasciato il 23 agosto 2018; è dotato di sensori ridondanti a 360 gradi ed è in grado di evitare gli ostacoli per prevenire incidenti. Il Mini è il prodotto più recente (uscito nel novembre 2019) e tra i più più innovativi, unico nel suo genere con appena 249 grammi di peso (199 grammi nella versione per il Giappone, grazie a batterie più leggere per rispettare regolamentazioni più stringenti), che lo rende pilotabile senza il patentino richiesto da ENAV dal luglio 2020 per droni con peso minimo di 250 grammi. Tutti hanno un design pieghevole che consente ai droni di essere trasportati con più facilità.

Se in azienda si era parlato, almeno inizialmente, di un’uscita per il Mavic 3 entro settembre/ottobre di quest’anno, gli appassionati della tecnologia dei droni devono tuttavia mettere da parte le speranze.

I progetti infatti, stando a fonti ben informate, sono talmente indietro che non è prevista un’uscita a breve termine, nemmeno si parla di una data presunta. Lo dimostra il fatto che ancora, ad esempio, non sono trapelate immagini di sorta relative ai progetti del Mavic 3, il cui sviluppo resta avvolto nella nebbia più fitta.

Non si sa decisamente nulla, nemmeno se ci saranno diversi modelli (Pro e Zoom) o se il drone uscirà solo nella versione base. Di certo, la DJI dovrà soddisfare aspettative molto, molto alte, data la qualità dei droni della serie Mavic della compagnia cinese (compatti e semplici da usare, soprattutto rispetto a quelli più professionali della stessa casa madre o di altre aziende).

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here