WhatsApp HD foto è ora disponibile: ecco come impostarlo per l’utilizzo ottimale

0
613

Finalmente WhatsApp mette a disposizione degli utenti la possibilità di inviare foto in formato HD: eccome come attivare l’opzione.

File multimediali
Invio immagini Foto di mmi9 da Pixabay

Uno dei limiti attuali del sistema di messaggistica è l’eccessiva compressione delle immagini inviate. Come molti utenti hanno potuto constatare queste vengono notevolmente ridotte di qualità per non rallentare gli invii. Si tratta di un compromesso, accettabile per alcuni, meno per altri, che fino ad oggi hanno sofferto per non poter inviare foto di altissima qualità ad amici e conoscenti.

Stavolta però è in arrivo un aggiornamento che rivoluzionerà tutto. Si tratta della versione 2.21.150.11 beta per iOS. Questi cambiamenti infatti sono stati resi prima disponibili per Android a metà luglio, ma anche gli utenti della Mela potranno scaricare questa distribuzione, in attesa del rilascio ufficiale.

Questa novità permetterà di inviare a scaricare immagini ad alta risoluzione, ma per farlo sarà necessario adottare alcuni accorgimenti.

Su Whatsapp sbarcano le foto in HD: come attivare l’opzione

WhatsApp web, il logo
WhatsApp arrivano le foto in HD

In questo caso l’app per iOS è simile a quella per Android. Per verificare che l’immagine sia stata inviata o ricevuta in alta definizione basterà accedere alle impostazioni del client, disponibili dalla versione 2.21.150.11 e poi cercare l’opzione Storage and Data e premere su Media upload Quality: qui si potrà scegliere tra Auto, Best Quality e Data Server.

Nel primo caso sarà il sistema a scegliere la qualità delle foto, in base al tipo di connessione internet disponibile, a seconda che ci si trovi in un Wifi o su una rete cellulari più lenta. L’opzione Best Quality invece adotta una compressione più leggera rispetto a quella standard, arrivando all’80% di quella originale ed una risoluzione massima di 2048×2048.

LEGGI ANCHE: Attenzione a quale installer scegliere per Windows 11, molti contengono malware devastanti

Infine Data Server è l’alternativa più aggressiva: in questo caso il sistema comprime al massimo l’immagine, né più né meno come accade ora. Per ora non è prevista la possibilità di inviare immagini in piena risoluzione, questo per non compromettere i server e bloccarli con file troppo pesanti.

LEGGI ANCHE: Iliad Vertical Summer Tour è iniziato: tutto quello che bisogna sapere ed i premi in palio

Chi potrà sfruttare questa beta? Per ora è in distribuzione solo per alcuni client selezionati, ma la possibilità verrà progressivamente estesa ad un numero sempre maggiori di utenti, fino alla distribuzione definitiva dell’aggiornamento sia per Android che per iOS.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here