Paura di essere infettati da Pegasus, lo spyware famoso per gli ultimi attacchi? Così puoi scoprirlo subito

0
366

Avete paura di essere stati colpiti da Pegasus, lo spyware più famoso degli ultimi tempi? Ebbene, ora vi spieghiamo come fare per dare una sbirciatina al vostro smartphone, e appunto capire se anche voi siete finiti vittime, presunte fino a prova contraria, del software della NSO, azienda israeliana di tech.

Pegasus, come fare per scoprire la verità (Foto Israele360.com)
Pegasus, come fare per scoprire la verità: i dettagli (Foto Israele360.com)

Amnesty International, per venire incontro a tutti coloro spaventati dall’aver subito un’intrusione nei propri dispositivi elettronici, ha rilasciato uno strumento completamente gratuito, che permette appunto di capire se Pegasus sia stato o meno installato sul proprio dispositivo, e di conseguenza, se siamo stati vittime di qualche spiata.

Paura di Pegasus? (Foto Terzogiornale)
Paura di Pegasus? Come scoprire se si è infetti (Foto Terzogiornale)

PAURA DI ESSERE INFETTATI DA PEGASUS? CON MVT SCOPRIRETE LA VERITA’

POTREBBE INTERESSARTI Pegasus, lo Spyware che attacca politici, giornalisti e governi: come funziona e quali difese adottare?

Vi diciamo subito che si tratta di una procedura non troppo semplice, ma andando sul sito di Amnesty International, cliccando precisamente su questo link, potrete seguire tutte le istruzioni per portare a compimento l’operazione. Nel dettaglio il software messo a disposizione si chiama MVT, acronimo di Mobile Verification Toolkit, e permette di effettuare delle verifiche sia sui dispositivi mobile Android quanto su quelli iOS, quindi iPhone e iPad. Diverse le azioni possibili attraverso MVT, come la decifrazione dei backup iOS crittografati, l’elaborazione e l’analisi di database, l’estrazione di applicazioni installate potenzialmente dannose, e molto altro ancora. La prima cosa che vi consigliamo di fare, qualora voleste tentare la strada di MVT, è quella di effettuare un backup del vostro telefono su un computer, dopo di che andrà effettuato un controllo sullo stesso backup.

POTREBBE INTERESSARTIPegasus è il virus che spia gli iPhone: milioni di telefoni a rischio

Per eseguire l’operazione sui sistemi iOS si può utilizzare iTunes o Finder, ma Amnesty ha fatto sapere che il suo tool funziona meglio su Android. Numerosi i capi di stato e le personalità importanti di istituzioni, politica e multinazionali, che sarebbero stati spiati con Pegasus, ma la NSO, l’azienda che ha realizzato lo spyware, ha sempre rimandato al mittente ogni accusa parlando così: “Detto chiaramente MSO Group è impegnato in una missione di salvataggio e continuerà a svolgerla nonostante tutti i continui tentativi di screditarne l’operato su basi false”. Gli israeliani hanno fatto sapere che “continuerà a indagare sulla base di tutte le segnalazioni credibili di abuso”di Pegasus e adotterà le azioni appropriate sulla base dei risultati di tali indagini. NSO – conclude – ha dimostrato di avere la capacità e la volontà di farlo, lo ha fatto più volte in passato e non esiterà a farlo ancora se una situazione lo richiede”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here