Il taxi volante e tutto elettrico è in arrivo: già ordinati più di 200 pezzi – [VIDEO]

0
209

Dai film alla realtà, il taxi volante è finalmente realizzabile. Un accordo prevede la costruzione di almeno 200 velivoli.

Aereo taxi elettrico
Taxi volante elettrico

La tecnologia fa ancora passi avanti, ogni giorno ci sono novità incredibili. I viaggi su Marte, gli autobus elettrici privi di conducente, ed ora il taxi aereo. Ecco come le distanze si accorciano e come i viaggi diventano più rapidi.

Se pensiamo che verso la metà del Novecento erano ancora pochissime le persone che avevano avuto l’occasione di viaggiare in aereo. Nel 2021, invece, si fa fatica a trovare qualcuno che non l’abbia mai fatto. Prima c’era enorme diffidenza, oggi non se ne può più fare a meno.

Dunque, immaginare di poter raggiungere qualunque luogo, anche abbastanza vicino, mediante un aeromobile, porta l’entusiasmo alle stelle. Ovviamente, non è tutto così semplice, ci vorrà ancora del tempo.

Tutto nasce dall’azienda tedesca Lilium che, in accordo compagnia aerea brasiliana Azul, sembrano intenzionate a progettare ben 220 eVTOL (Electric Vertical Takeoff and Landing – Decollo e atterraggio elettrico in verticale).

POTREBBE INTERESSARTI –> Davvero abbiamo già trovato gli alieni? Secondo questo ricercatore Harvard si, e il significato di tutte le nuove missioni spaziali

Il progetto del taxi volante di Lilium e Azul

Le due compagnie costruiranno la prima rete di taxi volanti al mondo, velivoli che prevedevano 5 posti, ma poi hanno raggiunto una forma tale da poter contenere 6 passeggeri ed 1 pilota.

Lilium, azienda che da tempo investe in questo settore, potrebbe presto raggiungere il primo posto con questo progetto, che prevedo un investimento di circa 1 miliardo di dollari. Si tratterà di mezzi completamente elettrici e capaci di decollare e atterrare in verticale, garantendo un’autonomia di circa 250 km e velocità massima di 280 km/h.

Visto che si parla di aerei elettrici, è probabile che nel tempo vedremo sparire i modelli attuali, sostituiti dagli eVTOL. L’accordo con la compagnia Brasile era stato studiato attentamente, visto che lì sono molto diffusi i trasporti in elicottero e la loro fabbricazione è vastissima.

Sembra che il Brasile sia il secondo paese in questa produzione, avvantaggiato dal fatto che ci sono poche infrastrutture, le strade sono pericolose e c’è un elevato tasso di criminalità

Basandosi su questi elementi, il fondatore della compagnia Azul, David Neeleman, si ritiene molto ottimista nell’attuazione di questo progetto e nella sua evoluzione, come evidente dalle sue parole:

POTREBBE INTERESSARTI –> Green Pass e nuovi obblighi: quando esporlo e sopratutto a quale autorità o per quale controllo. Ecco la nostra guida essenziale

Avendo un aereo come quello di Lilium, a una frazione del costo di un elicottero, con molta più sicurezza, pensiamo di poter espandere questo mercato. Pensiamo che il mercato possa essere 10 o 20 o 30 volte più grande di oggi, o anche di più

Progetto Lilium
Lilium eVTOL

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here