Fortnite e tutta la Epic Games hanno rischiato l’acquisizione da Google: i dettagli su cos’è accaduto

0
407

Un’indiscrezione decisamente scoppiettante è stata lanciata nelle scorse ore riguardante Fortnite, Epic Games e Google: sembra infatti che Big G sia stato seriamente vicino ad acquisire il re dei videogiochi, ed ora vi sveliamo tutto.

Fortnite stava finendo nelle mani di Google
Fortnite stava finendo nelle mani di Google: i dettagli

La notizia non è di quelle da prendere alla leggera in quanto arriva direttamente dalla stessa Epic Games, di conseguenza non si tratta di uno dei tanti rumors o leak circolanti quotidianamente in rete. A sganciare la bomba è stato infatti niente di meno che Tim Sweeney, fondatore e amministratore delegato di Epic Games, che ha confermato per vie traverse la realtà dei fatti. Succede che l’azienda della Big Tech abbia pensato di acquistare tutta la Epic o anche solo una parte, a seguito della causa legale avviata dalla stessa software house riguardante Fortnite, un’informazione rilanciata nelle ultime ore dai principali siti online, e che sarebbe emersa dai documenti legali della stessa causa, resi pubblici negli ultimi giorni.

GOOGLE HA TENTATO DI COMPRARE EPIC GAMES E FORTNITE: ECCO COSA E’ EMERSO

POTREBBE INTERESSARTIFortnite: è rivoluzione con le skin amatissime di questo game anni ’90 nel battle royale Epic

“Stiamo scoprendo solo ora che Google – il cinguettio pubblicato da Tim Sweeney sulla propria pagina ufficiale, e rilanciato in ogni angolo della terra – sta valutando l’acquisto di Epic per interrompere i nostri sforzi per competere con Google Play”. E ancora: “Non è chiaro – conclude l’ad della nota casa videoludica – se questa sarebbe stata una trattativa per acquistare Epic o una sorta di tentativo di acquisizione ostile”. Restano quindi diversi gli aspetti da chiarire, a cominciare dal capire se l’eventuale acquisizione sia stata tentata realmente dopo la causa intentata da Epic o prima, ed inoltre, non è dato sapere quanto l’opzione fosse realmente concreta, ovvero, fino a che punto Google si sia spinta per tentare la clamorosa acquisizione.

POTREBBE INTERESSARTI Mega evento Fortnite da non perdere, con Ariana Grande in concerto ne vedremo delle belle

Dettagli a parte, è palese come i rapporti fra la casa di produzione nonché Google, senza dimenticarsi della lunga diatriba con Apple, siano tesi come non mai. Stando ad altri documenti emersi, sempre resi pubblici, Google avrebbe cercato di convincere Epic Games a pubblicare Fortnite sul PlayStore (nel 2018 era disponibile solo attraverso il sideloading, ovvero, download dal sito ufficiale e installazione manuale), e a riguardo un manager di Google Play, parlando con la software house, aveva commentato la procedura di sideloading come un’esperienza “francamente tremenda” per l’utente finale, in quanto bisognava effettuare ben 15 passaggi per installare Fortnite sul proprio smartphone, a differenza dei soli due necessari passando direttamente dal negozio di app, dal Google Play.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here