MasterCard acquista la startup Cipher Trace per analisi di Blockchain e criptovalute

0
181

Una scommessa da vincere. Mastercard punta sulle criptovalute e acquista una startup di blockchain californiana, con sede a Menlo Park. CipherTrace viene definitivo il primo team forense di Blockchain al mondo.

Mastercard, organizzazione di proprietà di oltre 25.000 istituti finanziari che emettono le loro carte (Adobe Stock)
Mastercard, organizzazione di proprietà di oltre 25.000 istituti finanziari che emettono le loro carte (Adobe Stock)

CipherTrace sviluppa strumenti che aiutano le aziende e le forze dell’ordine a sradicare le transazioni illecite di valuta digitale. I concorrenti della società includono Chainalysis con sede a New York e la start-up londinese Elliptic.

La startup di Menlo Park persegue una duplice missione: protegge gli istituti finanziari dai rischi di riciclaggio di risorse virtuali e dalle minacce legate alle criptovalute, e vuole far crescere l’economia blockchain rendendola sicura per gli utenti, affidabile per il governo (in primis statunitense) grazie anche aiuto di esperti di Bitcoin, eCrime e di pagamento. Che collaborano per combattere il crimine crittografico.

Mastercard-CipherTrace: insieme per risorse digitali più sicure

Mastercard, all-in sulle criptovalute. Un po' come il competitor Visa (Adobe Stock)
Mastercard, all-in sulle criptovalute. Un po’ come il competitor Visa (Adobe Stock)

“Le risorse digitali hanno il potenziale per immaginare di nuovo il commercio”. Ajay Bhalla spiega così l’accordo fra le due aziende, la cui cifra non è stata divulgata. “Così possiamo rendere più inclusive ed efficienti tutte le risorse digitali – spiega il presidente di cyber and intelligence di Mastercard – dalle azioni quotidiane, come pagare e essere pagati, alla trasformazione delle economie. Abbiamo la necessità di garantire le risorse digitali, inserite in un contesto di ecosistema in rapida crescita”.

I termini finanziari dell’accordo non sono stati resi noti, ma l’importanza di questo accordo viene confermato dai titoli della borsa: le azioni di Mastercard sono aumentate di circa lo 0,6% a New York, dopo l’annuncio dell’organizzazione di proprietà di oltre 25.000 istituti finanziari che emettono le loro carte, competitor di Visa nel settore delle carte di credito, creata originariamente dalla United California Bank, Wells Fargo, Crocker National Bank e Bank of California.

L’accordo è soltanto un altro segnale, non certo l’ultimo, di come le principali aziende stiano mostrando un sempre più maggiore interesse per il mercato delle criptovalute. La stessa Mastercard ha affermato che quest’anno aprirà la sua rete per selezionare criptovalute, un po’ come il competitor rivale Visa. Che ha recentemente rivelato che più di un miliardo di dollari di criptovalute è stato speso dai consumatori che utilizzano le sue carte di pagamento collegate a cripto.

LEGGI ANCHE >>> Innovazione da Mastercard, presto la banda magnetica non sarà più presente sulle sue carte

Mastercard è convinta che l’accordo aiuterà i suoi clienti a proteggersi e a rispettare le normative quando inizieranno a sviluppare le proprie offerte di valuta digitale. CipherTrace, dal canto suo, afferma che la sua piattaforma è utilizzata da alcune delle più grandi banche e scambi di criptovalute del mondo.

LEGGI ANCHE >>> Mappe di Apple si aggiorna: ora comprende la navigazione intelligente e nuove cartografie

I sostenitori delle criptovalute hanno visto l’accordo come un passo verso una più ampia adozione della classe di attività. Tuttavia, il lancio di bitcoin di El Salvador non è stato privo di problemi, con il paese che ha temporaneamente disabilitato il suo portafoglio bitcoin ufficiale, per aumentare la capacità dei suoi server.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here