Yeppon batte Amazon col trucco del bonus tv online: ecco come utilizzarlo

0
330

Yeppon.it è riuscito a superare gli altri e-commerce riuscendo ad offrire il Bonus-Tv con una trovata geniale e totalmente online: eccome come.

Bonus Tv (foto Adobestock)
Bonus Tv (foto Adobestock)

il recente decreto attuativo concede la possibilità di sfruttare il cosiddetto Bonus Tv: tutti i cittadini italiani che pagano il canone potranno accedere a questo incentivo, senza alcun limite di ISEE come era precedentemente.

Tutto nasce dalla rivoluzione in atto sul Digitale Terrestre. Infatti sta cambiando il sistema di trasmissione, che cambierà banda per lasciare spazio al 5G che si posizionerà proprio sul canale 700, dove fino ad oggi viene trasmesso l’attuale panorama televisivo. Già questo dovrebbe tranquillizzare chi teme conseguenze sulla salute a causa della nuova rete per cellulari, che non lavorerà su frequenze nuove, ma già utilizzate da anni.

Detto questo la scadenza per il passaggio al digitale di nuova generazione varia da regione a regione. In pratica i televisori ed i decoder di vecchia generazione, indicativamente acquistati prima del 2017, non saranno abilitati al nuovo sistema Dvb-T2 Hevc Main10 e al nuovo formato Mpeg4. La prima data da segnare con il circoletto rosso è quella del 15 ottobre, quando un prima numero di canali televisivi inizierà a trasmettere con questa modalità, ovviamente accompagnata da un riassetto delle frequenze.

Questo significa, per chi invece ha televisori e decoder già compatibili, che sarà necessario effettuare una nuova risintonizzazione. Il passo successivo avverrà poi il 15 novembre e si procedere a livello regionale fino alla data di completamento, prevista per il 30 giugno 2022. Tutto questo però potrebbe subire slittamenti, richiesti sia dalle televisioni sia dagli utenti, visto che entrambi richiedono tempo per adeguarsi al nuovo sistema.

Tutto questo ovviamente rallenta il progressivo allargamento del 5G, in cui l’Italia soffre già di un notevole Gap rispetto agli altri paesi europei.

Come Yeppon ha superato il limite della vendita fisica per il bonus Tv

Bonus tv (Ilfattoquotidiano.it)

LEGGI ANCHE: Calo delle criptovalute in Cina: cosa sta succedendo?

Per avere accesso alla misura sono necessari tre requisiti: effettuare una rottamazione di un vecchio televisore, aver pagato regolarmente il canone Rai ed essere residente in Italia. Il bonus è un incentivo dunque, con la consegna di un vecchio tv in cambio del nuovo. Potranno essere consegnati tutti gli apparecchi anteriori al 22 dicembre 2018, data da cui in Italia è scattato l’obbligo di vendita di apparecchi di nuova generazione. Naturalmente il bonus potrà essere sfruttato una sola volta per persona.

In pratica, il cliente in fase di acquisto può scegliere di ottenere i bonus TV, sia quello rottamazione che quello ISEE 20.000, e completa l’ordine online pagando il prezzo già scontato. Ovviamente il cliente deve avere i requisiti per l’ottenimento del Bonus TV e deve compilare e inviare a Yeppon copia dei documenti e la fotografia dell’autocertificazione compilata e firmata.

LEGGI ANCHE: Google Foto renderà disponibile su tutti i dispositivi la cartella delle immagini “proibite”

A quel punto un incaricato (“Assolutamente umano, la procedura non può essere automatizzata – ci hanno spiegato da Yeppon”) istruisce la pratica sul sito dell’Agenzia delle Entrate e, ottenuto l’assenso alla concessione del Bonus TV, manda avanti la spedizione.

Per quello che riguarda il Bonus TV Rottamazione, le soluzioni sono due: la prima prevede che il cliente, prima ancora di perfezionare l’ordine, conferisca alla propria isola ecologica il TV da rottamare, premurandosi di far timbrare e controfirmare il proprio modulo di autocertificazione per ricevuta del “rottame”. In alternativa, sarà Yeppon a ritirare il vecchio TV, ma solo se si seleziona la consegna al piano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here