Arriva World View la compagnia che promette voli spaziali a “prezzi umani”

0
339

Il settore del turismo è in crisi? Sì e no… dipende dalle destinazioni! Se è vero che con la pandemia da Covid 19 le classiche mete turistiche sono state un po’ “abbandonate”, per una serie di restrizioni, ce ne sono altre più particolari che invece non sono fanno gola, ma sono anche molto gettonate.

La capsula spaziale di World View
La capsula spaziale di World View

Si parla ovviamente del turismo spaziale, quello che colossi del calibro di Blue Origin e Virgin Galactic e SpaceX hanno immediatamente fiutato come affare. Ma non sono solo le aziende grandi come quelle di Jeff Bezos, Richard Branson ed Elon Musk, ad aver fiutato l’affare ed aver immediatamente trovato il modo di sfruttarlo.

Ci sono anche aziende più piccole, come la World View, che propongono viaggi spaziali ugualmente interessanti ma dal prezzo più basso, molto più basso, di quello che le Big del settore propongono ai loro clienti.

World View, turismo spaziale a 50.000 dollari

Astronauta in orbita
Astronauta in orbita

La statunitense World View, che ha sede in Arizona, afferma che darà l’occasione di provare un’esperienza di volo ad altissima quota ad una cifra sicuramente abbordabile, perlomeno dati i prezzi del mercato. Se infatti per un volo in orbita con le Big si devono sborsare sui 250.000 dollari, World View offre la possibilità di accedere con soli 50.000 dollari di spesa.

Naturalmente, con una spesa minore, cambia qualcosa nelle caratteristiche del volo. Infatti, se le Big sono attrezzate per volare fino alla Termosfera, a 100 km di altitudine dove si trova la cosiddetta linea di Karman, invece World View si ferma a soli 30 km di altitudine. Quindi un volo solo formalmente nello spazio, perché in realtà la navicella si ferma nella stratosfera.

Cambiano anche, in relazione al costo del viaggio, anche i mezzi di trasporto. Per volare a 30 km di altitudine infatti, World View non lancia razzi a velocità pazzesche, ma usa la stessa tecnologia che si utilizza per mandare in orbita i palloni sonda. E’ un settore dove World View ha già diversi anni di esperienza, circa 7, e quindi è sicuramente ferrata in questo tipo di volo.

L’esperienza di volo è più lunga di quella di Virgin Galactic: con World View si vola alla velocità di 16/20 Km/h, e l’esperienza dura dalle 6 alle 12 ore. Il ritorno sulla Terra inoltre è molto soft, garantito da un paracadute ascensionale.

La cabina di volo può contenere 10 persone: 8 passeggeri e 2 membri dell’equipaggio. Sarà dotata di videocamere e telescopi per fare foto dell’esperienza di volo. Del resto si tratta di una iniziativa che vuole far ammirare la Terra e le sue bellezze naturali da un cosiddetto punto di vista privilegiato.

LEGGI ANCHE >>> Stiamo perdendo la nostra Luna, ogni anno più lontana

La prima esperienza di volo avverrà nel 2023 da uno spazioporto che sarà situato nel Grand Canyon, in Arizona, e poi in seguito saranno costituite nuove piattaforme di lancio in Perù, in Norvegia, Egitto, Australia, Mongolia e Kenya. Questo per permettere di guardare da 30 Km di altezza bellezze come la foresta amazzonica, l’aurora boreale, le piramidi di Giza, la Barriera Corallina, la Grande Muraglia Cinese e il Serengeti.

LEGGI ANCHE >>> Android 12 è arrivato: queste le differenze principali e quali smartphone lo supportano

Per prenotare la propria esperienza di volo, si può farlo sul sito ufficiale di World View lasciando un deposito cauzionale di 500 dollari per uno dei futuri viaggi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here