I nostri ragazzi hanno sempre più tic nervosi, qualcuno già punta il dito su alcuni social

0
270

Un allarme lanciato all’unisono dai medici di tutto il mondo. Secondo report pubblicati anche di recente da autorevoli quotidiani internazionali, come il Wall Street Journal tanto per fare un esempio, si sta assistendo a un forte aumento di casi di comportamenti propri della sindrome di Tourette.

Tic nervosi in aumento tra i giovani (Adobe Stock)
Tic nervosi in aumento tra i giovani (Adobe Stock)

I tic, che hanno investito più le adolescenti che i rispettivi maschietti, potrebbero derivare dalla visione di video di TikTok sulla sindrome di Tourette. Lo hanno segnalato più ospedali pediatrici, secondo cui sono in forte aumento su tante ragazze, che arrivano dopo aver sviluppato tic, contrazioni improvvise o rumori che sono un sintomo comune della sindrome di Tourette, durante la pandemia.

L’aumento improvviso, per i medici concordi praticamente in tutto il mondo, sarebbe insolito. Gli esperti di Stati Uniti, Canada, Regno Unito e Australia hanno studiato i rispettivi pazienti per mesi, con tanto di consultazioni fra diversi ospedali, scoprendo che il fattore comune tra le ragazze era proprio il forte l’interesse di guardare i video di TikTok di influencer. Che affermavano di avere la sindrome di Tourette, come conferma anche l’inchiesta del Wall Street Journal.

Una pandemia nella pandemia: i dati alquanto preoccupanti da marzo 2020

Sindrome di Tourette sempre più frequente (Adobe Stock)
Sindrome di Tourette sempre più frequente (Adobe Stock)

Il Texas Children’s Hospital statunitense ha dichiarato di aver avuto circa 60 adolescenti con questa tipologia di tic, da marzo 2020, rispetto a solo uno o due nell’anno prima di lockdown e pandemia. Anche al Johns Hopkins University Tourette’s Center, il numero di pazienti che hanno riportato questi tic simili alla sindrome di Tourette è balzato dal 2- 3%, al 10-20%. In appena un anno. Stesso discorso per il Rush University Medical Center di Chicago, che ha rivelato di aver avuto in cura 20 pazienti con tic, in soli quattro mesi quest’anno, rispetto ai 10 dell’intero scorso anno.

LEGGI ANCHE >>> Mangiare davanti a uno schermo: che danno per il nostro corpo (e giro vita)

I ricercatori degli ospedali pediatrici di tutto il mondo hanno anche scoperto che i referral per comportamenti simili a tic, sono aumentati principalmente durante la pandemia, specialmente nelle ragazze di età compresa tra 12 e 25 anni, uno studio completo documentabile da agosto, sulla rivista Movement Disorders. Nello specifico, i dati che preoccupano di più, riguardano quelli riscontrati da marzo 2020: i referral negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito, in Germania e in Australia sono passati dall’1-2% al 20-35%.

LEGGI ANCHE >>> Anche SIAE bucata: sottratti più di 60GB di dati, richiesto riscatto in Bitcoin

Tutti i ricercatori hanno evinto “somiglianza tra i tic, o comportamenti simili, mostrati sui social media, e i comportamenti simili a tic di questo gruppo di pazienti”. Un ulteriore conferma arriva da un altro report, quello dei medici del Rush University Medical Center, ha esaminato i video di TikTok con hashtag “tic”, “Tourette” e “tourettes” evidenziando che “credono che questo sia un esempio di malattia sociogena di massa”, in cui le persone copiano i comportamenti che vedono nei video. I medici hanno definito i TikTok incentrati su Tourette non hanno dubbi “è una pandemia nella pandemia”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here