Ultimo colpo di Quentin Tarantino: prodotti NFT con materiale inedito di Pulp Fiction

0
191

Quentin Tarantino trova sempre e comunque il modo di far parlare di sé e dei suoi film, anche e soprattutto se si tratta delle sue prime opere. Si torna a parlare di Pulp Fiction, infatti, il film che nel 1994 è valso al regista l’Oscar per la miglior sceneggiatura, ma in maniera un po’ diversa da quello che si potrebbe immaginare.

Pulp Fiction, una delle scene più iconiche
Pulp Fiction, una delle scene più iconiche

Il nome di Tarantino e il suo Pulp Fiction sono infatti accostati in questi giorni alla blockchain ed agli NFT, ovvero Non Fungible Token, un particolare tipo di contenuto digitale molto di moda in questo periodo, visibile solo al suo proprietario.

Quentin Tarantino ha infatti deciso di rilasciare alcuni contenuti inediti dello script di Pulp Fiction, nonché suoi commenti personali sul film, proprio in forma esclusiva attraverso NFT. E chissà chi avrà la possibilità di aggiudicarseli.

Pulp Fiction e la blockchain: un nuovo modo di pubblicizzare il cinema

NFT - Crypto Art
NFT – Crypto Art

«Sono entusiasta di presentare queste scene esclusive di Pulp Fiction. Se gli NFT di Secret permettono di condividere qualcosa di specifico con coloro che lo acquistano, allora voglio condividere qualcosa che sia estremamente prezioso per me, estremamente prezioso nella cultura pop e che non è mai stato visto prima». Queste le parole di Tarantino, che ha presentato così la sua nuova iniziativa.

Il film originale, che come dicevamo ha anche vinto un Oscar per la miglior sceneggiatura originale, a suo tempo ha incassato circa 214 milioni di dollari al botteghino. E la “Secret” di cui ha parlato il regista altro non è che la blockchain Secret Network, che dà la possibilità di possedere, noleggiare e vendere privatamente contenuti esclusivi senza doverli condividere con nessun altro.

E’ proprio questa la caratteristica degli NFT (non a caso si chiamano Non Fungible Token, cioè non fruibili), essere totalmente privati. Lo spiega meglio Guy Zyskind, co-fondatore della blockchain Secret Network, il quale ha dichiarato che «se sono un artista e sto pubblicando un’opera d’arte, non devo rivelarla al mondo intero, ma posso pubblicarla in maniera selettiva».

L’esclusivissima collezione NFT di Pulp Fiction sarà messa in commercio su OpenSea, uno dei marketplace più importanti che sono dedicati agli NFT. Un marketplace che da qualche mese ha dato la possibilità agli utenti di acquistare ancora più velocemente i loro contenuti favoriti tramite l’applicazione per smartphone.

LEGGI ANCHE >>> Telegram: l’update ha porta fantastiche migliorie e funzioni, ora saranno problemi per WhatsApp

Dunque è stata ufficializzata la messa in commercio di questi NFT a tema tramite l’app OpenSea, anche se per adesso manca solo la data ufficiale del debutto. In attesa di poter effettuare questi acquisti, la notizia collaterale è che altri artisti contemporanei stanno seriamente considerando l’opzione NFT per mettere in commercio i loro prodotti.

LEGGI ANCHE >>> Come ottenere i buoni sconto Amazon? Ecco la nostra guida per “generarli”

Tra questi anche Katsushika Hokusai, pittore e incisore giapponese, lo chef Simone Finetti, il quotidiano “Il Corriere della Sera”, la casa automobilistica Lamborghini e anche il campione di calcio ed ex stella del Barcellona, ora al Paris Saint-Germain, Lionel Messi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here