Super Green Pass: che cos’è, come di genera e quando entrerà in vigore

0
175

Con l’arrivo del Natale, si preannuncia anche il Super Green Pass: che cos’è e quando entrerà in vigore?

Super Green Pass, come funziona e quando dovremo usarlo – Computermagazine.it

Il Green Pass ha iniziato a far parte delle nostre vite già dalle prime vaccinazioni, una sorta di patentino che attesta la nostra avvenuta vaccinazione e che ci consente di andare a mangiare nei ristoranti, di andare in palestra, al cinema… insomma, di tornare a vivere. ovviamente non tutti son d’accordo, ma non entriamo in merito della questione in questo articolo, perchè vi parliamo della nuova scelta uscita solo ieri 24 novembre. Il consiglio dei ministri ha infatti approvato all’unanimità il decreto che stabilisce l’entrata in vigore del Super Green Pass, altri non è che un rafforzamento delle norme già in vigore da alcuni mesi(pronto per il natale) che ha preso forma negli ultimi giorni e che sarà valido, a meno di proroghe, dal 6 dicembre 2021 fino al 15 gennaio 2022 (nella bozza iniziale era indicato il 31 gennaio, ma bisogna vedere come questa BETA andrà avanti). I cambiamenti sono stati illustrati dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e degli Affari regionali, Mariastella Gelmini. C’è però da dire una cosa: questa versione potenziata del lasciapassare verde varrà già in Zona Bianca, non sarà singola di zone gialle o rosse,  quindi coinvolgerà tutte le regioni e gli italiani fin da subito e per ora, fino al 15 gennaio, per poi restare in vigore in zona gialla e arancione. Non dovrebbe cambiare nulla in zona rossa, invece, con limitazioni uguali per tutti, vaccinati, guariti e non. Ergo, si tornerà a coprifuoco e smartworking.

LEGGI ANCHE>>>Green Pass, attento alle App che te lo leggono, potrebbero clonare i tuoi dati: ecco come tutelarsi

Che cos’è il Super Green Pass

IlSuper Green Pass sarà rilasciato solo a chi è stato vaccinato oppure è guarito dal COVID-19, ergo le due dosi o una sola in caso di contagio, e solo chi sarà in possesso della nuova certificazione potrà entrare all’interno di ristoranti e bar, ma anche frequentare palestre, impianti di risalita sciistici e centri sportivi, cinema, teatri e stadi così come le discoteche, le biblioteche e tutti i posti di ritroverà comuni. Verrà richiesto anche a coloro che intendono stare in albergo, una stretta che sotto Natale si fa parecchio sentire, ma è una rassicurazione in più per non dover chiudere alberghi e hotel dopo i contagi. Il consiglio dei ministri non si è però limitato a questa decisione, oramai nell’aria già da qualche mese nel bel mezzo di manifestazioni pubbliche, in piazza (ottima idea quella di riunirsi tutti attaccati per urlare senza mascherina). Il decreto introduce infatti l’obbligo vaccinale per alcune categorie, dal 15 dicembre prossimo, come gli insegnanti e il personale scolastico allargato, forze di polizia, militari e ora anche i dipendenti dei reparti amministrativi del servizio sanitario nazionale. Molti medici e soggetti fragili hanno già la terza dose, e ricordiamoci che dal 1 dicembre gli under 30 potranno prenotarsi.

LEGGI ANCHE>>> eMule per trafficare Green Pass: condivisi oltre un migliaio di pass originali validi

Il green pass standard vedrà la propria validità abbassarsi da 12 a 9 mesi (ora si parla di 5 mesi) per tutti e verrà richiesto anche per utilizzare i servizi pubblici come bus, tram, treni , metropolitane e qualsiasi altro mezzo del trasporto pubblico locale. Chi non è vaccinato o guarito, sarà ora obbligato ad avere l’esito negativo di un tampone con sé per accedervi.Ma attenzione, perché si sta valutando di togliere questa possibilità, se non per entrare nel luogo di lavoro. L’obbligo di utilizzare la mascherina rimarrà anche all’aperto e infine, scatterà in zona gialla per tutti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here