La Ford mette su strada la prima navetta a guida autonoma che consegnerà beni di prima necessità agli anziani

0
209

Consegne a domicilio per gli anziani di Detroit. L’iniziativa parte dalla casa automobilistica Ford e prevede l’utilizzo di una navetta a guida autonoma.

La nuova navetta autonoma di Ford – Computermagazine.it

Un’automobile con guida autonoma a servizio degli anziani. Questa è la novità che Ford, la nota casa automobilistica statunitense, intende lanciare. Il progetto inizia a prendere forma proprio a Detroit dove una navetta senza pilota ha già consegnato circa 4,5 tonnellate di prodotti agli anziani e indigenti. La necessità è quella di portare il cibo a chi non è in grado di muoversi autonomamente e quindi, impossibilitato a scendere anche per una semplice spesa. Nata dalla collaborazione tra Ford e Gleaners Community Food Bank, l’iniziativa ha una durata prevista di sei mesi.

LEGGI ANCHE: La Ford punta tutto sul digitale: ufficialmente aperto il suo store su eBay

Monitoraggio da parte di un team di esperti

Innanzitutto, la navetta è stata pensata per un percorso specifico, sarà la riuscita del progetto a decretarne l’espansione verso altre località. I veicoli autonomi Ford si muovono in un percorso fisso tra il Southwest Detroit Food Resource, dove vengono caricati i pasti, e il centro di Rio Vista, dove avviene la distribuzione a domicilio. Il veicolo è costantemente monitorato da un team operativo, in grado di intervenire in caso di necessità, anche da remoto, grazie alle nuove tecnologie.

Il progetto nasce per aiutare gli anziani e gli indigenti – Computermagazine.it

LEGGI ANCHE: La memoria “phase change” della Stanford University è il nuovo futuro: consuma 100 volte meno ed è flessibile

Un progetto all’insegna dell’inclusione

Stiamo parlando di un progetto che non ha niente di nuovo dal punto di vista caritatevole, infatti, da sempre esistono associazioni che lavorano proprio per portare del cibo o vestiti a chi più ne ha bisogno. A rendere il progetto innovativo è, invece, il fatto che per la prima volta sia la tecnologia a distribuire pasti agli indigenti e anziani. Il responsabile globale del design Ford, si dice pienamente soddisfatto del progetto: “Lanciare un’iniziativa inclusiva è perfettamente in linea con la nostra idea di mobilità, una navetta dedicata alla comunità così bella e colorata trasmette il nostro modo di pensare, confermando l’obiettivo di ideare servizi che siano moderni ma soprattutto utili”. L’idea di Ford è proprio quella di fornire supporto a chi non ha accesso a beni basilari e migliorare la vita delle persone. Grazie a questo progetto, sarà possibile sperimentare la tecnologia di guida autonoma per far si che in un futuro, i veicoli senza conducente, possano aiutare gli anziani a mantenere la loro qualità di vita quando viaggiare è impossibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here