Sulla ISS ci sarà un vero studios cinematografico: attivo entro un paio di anni, ecco come sarà

0
531

La ISS, la stazione spaziale internazionale fluttuante nello spazio diversi chilometri sopra le nostre teste, ospiterà a breve un vero e proprio studio cinematografico.

ISS, 21/1/2022 - Computermagazine.it
ISS, 21/1/2022 – Computermagazine.it

Ad annunciarlo è stata nelle scorse ore la SEE, acronimo di Space Entertainment Enterprise, società britannica che si sta occupando della realizzazione del ben noto film con Tom Cruise, il primo girato appunto nello spazio. L’idea è quella di attaccare alla ISS appunto lo studio, entro un paio d’anni, non oltre il dicembre 2024.

ISS, 21/1/2022 - Computermagazine.it
ISS, 21/1/2022 – Computermagazine.it

PRONTO LO STUDIO CINEMATOGRAFICO SULLA ISS, IN COLLABORAZIONE FRA SEE E AXIOM

Un progetto ambizioso, visto che entro 48 mesi dovrà essere realizzato, e tenendo conto che del fatto che quasi sempre le scadenze “spaziali” non vengono rispettate, dubitiamo di poter riuscire a vedere tale struttura in azione già entro il 2024. In ogni caso l’idea è molto affascinante, e verrà realizzata con la partnership di Axiom, realizzando il cosiddetto SEE-1, modulo proprietario che verrà in seguito affittato a tutti coloro che vorranno produrre video direttamente nello spazio o trasmettere dallo stesso film, musica, eventi sportivi e molto altro ancora. “SEE-1 è un’incredibile opportunità per l’umanità di spostarsi in un regno diverso e iniziare un nuovo entusiasmante capitolo nello spazio”, le parole di Dmitry ed Elena Lesnevsky, co-fondatori, SEE. “Fornirà una casa unica e accessibile per un intrattenimento illimitato in un luogo ricco di infrastrutture innovative che scateneranno un nuovo mondo di creatività”, ha invece aggiunto Axiom Space “SEE-1 fornirà non solo la prima, ma anche una struttura spaziale di qualità suprema, consentendo l’espansione dell’industria dell’intrattenimento globale da due trilioni di dollari nell’orbita terrestre bassa”.

Michael Suffredini, presidente/CEO di Axiom Space ha spiegato che la struttura sarà progettata “per consentire un’economia diversificata in orbita. L’aggiunta di un luogo di intrattenimento dedicato alle capacità commerciali di Axiom Station sotto forma di SEE-1 amplierà l’utilità della stazione come piattaforma per una base di utenti globale ed evidenzierà la gamma di opportunità offerte dalla nuova economia spaziale”. Infine le parole di Michael Baine, ingegnere capo di Axiom: “SEE-1 metterà in mostra e sfrutterà l’ambiente spaziale in un modo senza precedenti. Il design del modulo gonfiabile prevede un diametro di circa sei metri di volume pressurizzato senza ostacoli, che può essere adattato a una gamma di attività, inclusa una capacità di produzione multimediale all’avanguardia che catturerà e trasmetterà l’esperienza dell’assenza di gravità con un impatto mozzafiato”. Un progetto senza dubbio affascinante che fa chiaramente capire come lo spazio sarà sempre più popolato nei prossimi anni: chissà che i viaggi spaziali non diventino a breve comuni così come prendere l’autobus..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here