Canali tv Mediaset, ecco cosa cambierà dall’8 di marzo

0
940

Una rivoluzione a tappe. Passo dopo passo, più o meno spedito, stiamo andando verso il famigerato DVB-T2, a fine anno realtà. L’Italia è stata divisa in aree, lo 20 ottobre molti canali del digitale terrestre sono passati a trasmettere esclusivamente nei nuovi formati in alta qualità. Avanti tutta.

Mediaset 20220202 cmag
Ecco i cambiamenti per Mediaset a partire da marzo – Adobe Stock

La prossima festa della donna coinciderà con un’altra data storica per la televisione italiana. Mediaset completerà il processo di passaggio ai nuovi formati trasmissivi, come annunciato attraverso uno spot pubblicitario.

Un avvenimento importante che coinvolgerà tutti i cittadini italiani, in quanto i canali nazionali trasmetteranno in alta qualità, compresi quindi i canali Mediaset, nessuno escluso. Le conseguenze sono d‘obbligo.

Come capire sei il televisore/decoder è pronto per la rivoluzione del digitale terrestre

Decoder HD 20220202 cmag
Ecco come vedere se i decoder sono compatibili col nuovo digitale – Adobe Stock

Servirà un decoder all’altezza della situazione o un televisore in HD per l’MPEG-4, un insieme di standard per la codifica dell’audio e del video digitale sviluppati dall’ISO/IEC Moving Picture Experts Group, che permetterà una migliore qualità audio e video disponibile tutti i canali del digitale terrestre.

Un passaggio soft, perché per il momento sarà ancora vedere i canali, così come li abbiamo visti finora, ma “tali canali temporanei saranno denominati provvisori – fa sapere ufficialmente Mediaset – per consentire ai telespettatori di distinguerli chiaramente”.

I canali Mediaset che vanno per la maggiore, i cosiddetti canali principali, Rete 4, Canale 5, Italia 1 e il 20 saranno visibili solamente ai canali 104, 105, 106 e 120 oltre che ai canali 504, 505, 506 e 520. “I canali 4, 5, 6 e 20 del telecomando – prosegue Mediaset – saranno invece disponibili solamente le versioni in alta definizione di questi canali”.

L’8 marzo servirà sicuramente una nuova sintonizzazione, poi capirai subito se il tuo decoder/TV è pronto per l’ulteriore step verso il DVB-T2. “Se riceverai solamente i canali Mediaset contraddistinti dalla denominazione provvisorio e non troverai nessun canale Mediaset ai numeri 4,5 e 6 del telecomando – rimarca Mediaset – saprai che hai ancora poco tempo per dotarti di un nuovo decoder o televisore”. Viceversa il discorso è molto semplice: hai un decoder o una smart TV pronta per il passaggio, quando sarà, allo swtich del digitale terrestre di seconda generazione.

Il primo passaggio che si può fare, aspettando l’8 marzo, è quello di provare a capire lo stato dei decoder/TV che si hanno a casa. Se già si riceve Canale 5 HD, o un qualsiasi altro canale HD, attraverso la normale antenna tv, vuol dire che sei apposto così. Non c’è bisogno di fare nulla. Altrimenti meglio cambiare ora, rottamando il vecchio televisore/decoder con il bonus statale (senza bisogno dell’ISEE) in una dei punti vendita che offrono questo servizio.

Meglio farlo adesso, il rischio è trovarsi impreparati per una rivoluzione che senza fretta ma neanche pausa, si sta dirigendo verso il DVB-T2, il decoder di nuova generazione pronto a riscrivere la storia della TV.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here