L’antivirus di Windows cambia casa e sbarca su Android

0
420

Microsoft Defender è l’antivirus di Windows a partire dal 2012, dopo alcune versioni anti-spyware rilasciate dal 2004. I suoi servizi però erano dedicati esclusivamente ai PC, ma da questa settimana è disponibile una nuova versione per Android.

microsoft
Microsoft Defender è ora disponibile anche su Android – ComputerMagazine.it

Microsoft Defender sbarca ufficialmente su Android. Da oggi i servizi dell’antivirus di casa Microsoft saranno disponibili su Android, iOS, macOS, oltre che Windows 10 e Windows 11. Sarà possibile quindi utilizzare le funzionalità dell’antivirus su una più ampia gamma di device, con una modalità multipiattaforma.

Fino ad oggi i servizi dell’anti-malware di Microsoft erano esclusivamente dedicati al sistema operativo Windows, a partire dal 2012, quando è stato implementato su Windows 8. La versione Microsoft Defender ATP permetteva l’utilizzo su Android, ma solo come servizio per utenti business.

La nuova versione dell’antivirus è stata elaborata secondo due principali obiettivi: la semplicità d’uso, con un’interfaccia semplificata ed un approccio multipiattaforma. Per quanto riguarda il primo punto, Microsoft ha ridisegnato l’interfaccia dell’antivirus, rendendola più intuitiva rispetto alla versione originale.

Per quanto riguarda l’approccio multipiattaforma invece, sarà possibile gestire da un solo device tutte le funzionalità relative a più dispositivi. Difatti si accederà tramite un account che potrà essere collegato a più apparecchi, rendendo possibile quindi una gestione centralizzata delle funzionalità del software.

Si avrà quindi accesso ad un unico centro di comando: da qui riceveremo tutti gli avvisi sulla sicurezza in tempo reale; verranno forniti inoltre suggerimenti su come aumentare il livello di sicurezza, con indicazioni sui passaggi da effettuare per mettersi al riparo da tentativi di truffa ed azioni da parte degli hacker.

Microsoft Defender: le origini come anti-spyware

microsoft
A partire da Windows 8, Microsoft Defender è l’antivirus di default del sistema operativo – ComputerMagazine.it

Microsoft Defender ha una storia che parte da lontano, quando ancora non era un software antivirus. Difatti a partire dal 2004 Microsoft ha acquisito GIANT AntiSpyware, rinominato Defender a partire dalla Beta 2 del 2006. All’epoca il software non aveva funzioni antivirus, limitandosi a funzionalità di tipo anti-spyware.

La conversione ad antivirus è avvenuta contestualmente al rilascio di Windows 8; con questa versione infatti Microsoft Defender acquisisce quelle funzioni che prima erano demandate a Microsoft Security Essentials, un software con funzionalità anti-malware. Da allora è diventato l’antivirus di default per Windows.

Le sue funzionalità vengono però automaticamente disattivate quando si effettua l’installazione di un nuovo antivirus. Il software ha anche una funzionalità offline, conosciuto nelle precedenti versioni come Standalone System Sweeper, che permette di effettuare lo scan del sistema anche prima dell’attivazione del sistema operativo.

Per quanto riguarda la nuova versione per Android, è necessario specificare che si tratta di un’applicazione pensata per rimuovere le minacce di sicurezza di base e per essere un dashboard, non uno strumento di rimozione del malware. Al momento la nuova versione è disponibile solo negli USA, ma si aspetta a breve il lancio sul mercato europeo.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here