Life is But a Dream, il corto sulle arti marziali fantasy girato con iPhone 13 Pro dal regista di “Old Boy”

0
377

Shot on iPhone colpisce anche quest’anno : Apple pubblica il corto del regista di Oldboy a Febbraio

Shot on iPhone: quando il film necessita solo di un iPhone – Computermagazine.it

Il nuovo, e lasciateci dire bellissimo, capitolo della campagna Shot on iPhone coinvolge questa volta Park Chan-wook, il famoso regista sudcoreano noto per esempio per il thriller psicologico Oldboy e tutta la Trilogia della Vendetta, per Stoker e per Snowpiercer, ultimo capolavoro di Netflix. Il regista e la sua fidata compagnia hanno prodotto per Apple un cortometraggio della durata di soli  20 minuti, disponibile da qualche giorno su YouTube, accessibile alla visione di tutti. Il film è girato tutto con un iPhone 13 Pro, e ve lo lasciamo qui sotto. Il corto rilasciato si chiama Life is But a Dream ed è descritto come un film fantasy di arti marziali, con un mix di diversi generi, ergo adatto a tutti. “Un becchino in cerca di legno per costruire una bara per il salvatore del suo villaggio compie degli scavi in un cimitero abbandonato, e risveglia per errore il fantasma di un antico spadaccino. Ora lo spadaccino cerca di riprendersi la sua bara“. Le parti iniziali sembrano quasi indirizzare verso una clip horror, ma man mano che si va avanti vengono inclusi elementi di commedia romantica, humor, azione e perfino musical, che non ci si aspetterebbe in una produzione di questo genere.

Aggiungiamoci anche che Apple ha rilasciato come bonus anche  il video “making of” del filmato, un dietro le quinte che mostra le tecniche e le attrezzature professionali usate in contemporanea  con il dispositivo Apple  per ottenere tutte le sequenze al meglio. Naturalmente sono stati utilizzati oltre ad iPhone anche gimbal e stabilizzatori vari, oltre all’illuminazione accuratamente preparata per ogni singola scena, che giocano un ruolo importante nel risultato finale, ma sensori e tecnologia software sono al 100% quelli standard dello smartphone quindi niente di così dispendioso. Il regista racconta anche i vantaggi della Cinematic Mode e della possibilità di cambiare automaticamente la messa a fuoco, feature per ora strettamente legata solo al 13esimo modello se si parla di Apple.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sono stati equipaggiati con tre fotocamere posteriori. I dettagli tecnici dell’attrezzatura usata li trovate qui sotto:

  • Principale grandangolo: 12 MP, apertura f/1,5, stabilizzazione ottica sul sensore, obiettivo a sette elementi
  • Secondaria ultra-grandangolo: 12 MP, zoom ottico 0,5x, apertura f/1,8, FOV 120°, obiettivo a sei elementi, modalità macro, correzione della distorsione
  • Secondaria telefoto: 12 MP, zoom ottico 3x, apertura f/2,8, obiettivo a sei elementi
  • Flash LED True Tone, scanner LiDAR per la modalità notturna
  • Registrazione video HDR fino a 4K/60 FPS, slow motion in FHD fino a 240 FPS

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here