Ecco come avere Windows 11 su una pennetta USB pronto all’uso

0
1208

Windows 11 è il successore ufficiale ella sua precedente versione, ossia la 10, tutt’ora molto utilizzata per via del fatto che sia presente in tutti i computer da molti anni fatta eccezione per i MacBook, che ovviamente usano un altro software. Tuttavia, se noi volessimo installare l’ultima versione del sistema operativo di Microsoft, potremmo usare una chiavetta? La risposta è sì.

Ecco come avere Windows 11 su una pennetta USB pronto all'uso
Se siete degli amanti di Windows ed avete tutta intenzione di aggiornarlo continuamente, il seguente metodo potrebbe esservi utile – Computermagazine.it

Windows è quel genere di software che conosciamo davvero tutti. Difatti, è impensabile che qualcuno non sappia di che cosa stiamo parlando, tanto meno che non abbia mai avuto modo di poterlo provare almeno una volta in tutta la sua vita: sarebbe fantascienza se così fosse.

Molti lo adorano come sistema operativo, riconoscendo le sue ottime qualità dal momento che, effettivamente, sembra che me abbia tante da offrire. Ma è anche vero che i difetti del software non siano pochi, non a caso sono state riportate numerose critiche in base alla versione di Windows in se per se.

Ma qualora avessimo deciso di passare all’ultimo aggiornamento del sistema operativo, consci del fatto che potrebbe essere migliore, che cosa potremmo fare? Beh, strano ma vero, una chiavetta USB-C sarebbe in grado di velocizzare la sua installazione e permetterci di realizzare questo nostro desiderio.

Procedura di trasferimento

Ecco come avere Windows 11 su una pennetta USB pronto all'uso
WIndows 11 non è un sistema operativo troppo utilizzato per il momento, ma è probabile che, in futuro, lo sia esattamente come Windows 10 – Computermagazine.it

Per quanto sembra chiaro, dire questa info forse potrebbe essere una buona idea. Tenete a mente che sarà necessario far uso di un computer per attuare questa procedura, inoltre non ha importanza se sia compatibile o meno con il sistema operativo; il trucco può funzionare anche in quei PC dove, di norma, non sarebbe supportato.

Iniziamo scaricando la ISO di Windows 11, cercandola ovviamente su Google e andando direttamente sul sito ufficiale di Microsoft. Dopodiché effettuiamo il download di Rufus, ossia un programma che ci servirà assolutamente per portare a termine quello che abbiamo in mente.

Nel frattempo che avviamo il nuovo software, inserite una chiavetta USB con almeno 8 GB di spazio disponibili. In seguito, dopo aver aperto l’applicazione installata, importate esattamente lo stesso file che abbiamo scaricato dalla piattaforma di Microsoft.

Ricordate anche di cambiare l’impostazione “Opzioni immagine” per sostituirla con “No TPM/No Secure Boot“. Così facendo avremo finito e potremo avviare il trasferimento dei dati, riuscendo, in poco tempo, ad avere i file necessari per Windows 11 sulla nostra chiavetta USB.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here