WhatsApp: ora è possibile inviare file fino a 2GB, una novità che manda in visibilio gli utenti

0
459

Una novità atterra nel mondo di WhatsApp e, dobbiamo ammetterlo, era anche ora. Gli utenti potranno finalmente godere di un limite massimo per l’invio dei file degno delle migliori app di IM nel 2022. 

WhatsApp: arrivano gli allegati uno a 2GB - 290322 www.computermagazine.it
WhatsApp: arrivano gli allegati fino a 2GB – 290322 www.computermagazine.it

Vi è mai capitato di voler inviare un file su WhatsApp e farvi rimbalzare dall’app stessa? Il motivo? Il limite massimo del file che, dobbiamo dirlo con estrema sincerità, non era per niente consono ad un’app del 2022. Oggi, con un colpo di coda, Meta ha confermato che il limite massimo per l’invio di file su WhatsApp passerà dagli anacronistici 100MB ai ben più consoni 2GB.

Così, dopo la a lungo attesa novità relativa alla funzione multi-device, che permette ora di loggarsi senza l’ausilio del proprio smartphone, giunge finalmente questa funzione, che arricchisce un servizio ancorato a stigmi di diversi anni fa. Per ora la funzione di invio file di grosse dimensioni è attiva solo per alcuni utenti e solo in Argentina.

Quando arriveranno gli allegati di 2GB su WhatsApp?

WhatsApp: arrivano gli allegati uno a 2GB - 290322 www.computermagazine.it
WhatsApp: arrivano gli allegati fino a 2GB – 290322 www.computermagazine.it

Difatti le segnalazioni giungono tutte dal sud America, dove alcuni utenti hanno confermato la possibilità di inviare file con una dimensione ben superiore ai 100MB attuali permessi dall’app di Meta. In altre parole, un ristretto numero di app – rigorosamente in versione beta – permettono ora di inviare file fino a 2GB. Si tratta di un’aggiunta che, con buona probabilità, vedremo nella versione finale sia su Android che su iOS.

L’annosa questione del limite nel peso degli allegati è da sempre un tallone d’Achille per l’app di comunicazione di Meta. Risolverla, ponendo fine a questo ingiustificato limite, porterebbe a sé una buona schiera di nuovi utenti laddove si presenta la necessità di condividere file di grosse dimensioni.

Ad oggi i servizi che permettono ciò sono, su tutti, Telegram, ma anche WeTransfer o più in generale le nuvole (da OneDrive a Dropbox). Una novità che giunge con ampio ritardo rispetto alla concorrenza: già a luglio 2020 l’app di IM russa Telegram introduceva l’invio dei maxi allegati, ma come si dice in questi casi… meglio tardi che mai!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here