Giove nel mirino delle prossime esplorazioni: si partirà nel 2023 per una missione di 8 anni

0
405

Terra chiama Giove: il 2023 sarà l’anno in cui partirà la missione con al centro il gigante del nostro Sistema Solare, Giove. Saranno necessari ben 8 anni di viaggio per raggiungere il nostro “vicino” di casa. 

Juice: un viaggio lungo 8 anni in partenza nel 2023 - 310322 www.computermagazine.it
Juice: un viaggio lungo 8 anni in partenza nel 2023 – 310322 www.computermagazine.it

Come dite? Tre giorni per raggiungere la Luna dalla Terra sono un lasso di tempo esagerato? Allora non sapete che per visitare Giove, la sonda Juice impiegherà 8 lunghi anni. La partenza è prevista per l’anno prossimo, precisamente tra il 5 ed il 25 aprile 2023 con l’arrivo entro il 2031. Un anno esatto che ci separa dalla partenza di una delle missioni più ambiziose nella storia dell’esplorazione spaziale, e che consentirà al mezzo dell’ESA – l’Agenzia Spaziale Europea – di entrare in contatto con il gigante del nostro Sistema Solare e dirci di più su quest’ultimo.

Insieme a Giove c’è anche l’obiettivo di fare una visita a Ganimede, uno dei satelliti del pianeta. Lo scopo ultimo è sempre lo stesso: capire fino in fondo se i pianeti del nostro sistema solare sono abitali – con attenzione rivolta anche verso i loro satelliti. Jupiter Ice Moons Explorer – Juice – ce lo saprà dire, ma non prima di otto, lunghissimi anni.

La partenza avverrà direttamente dallo spazioporto di Kourou, nella Guyana francese (posizionata tra il Brasile ed il Suriname, nell’America del Sud). Il razzo compirà inizialmente alcuni giri orbitali attorno alla Terra, per poi lanciarsi direttamente verso Giove. Ecco tutte le tappe previste dal viaggio, dalla partenza del 2023 all’arrivo nel 2031:

  • aprile 2023: lancio di Juice
  • aprile 2023-agosto 2024: prima orbita attorno al Sole
  • agosto 2024: fionda gravitazionale Luna-Terra (sfrutta la gravità di un pianeta per alterare il suo percorso, riducendo così il consumo del propellente). É la prima volta in assoluto che viene utilizzato il sistema Terra-Luna: prima la Luna, poi dopo un giorno e mezzo la Terra
  • agosto 2024-agosto 2025: seconda orbita attorno al Sole
  • agosto 2025: fionda gravitazionale con Venere
  • agosto 2025-settembre 2026: terza orbita attorno al Sole
  • settembre 2026: fionda gravitazionale con la Terra
  • settembre 2026-gennaio 2029: quarta orbita attorno al Sole
  • gennaio 2029: fionda gravitazionale con la Terra
  • gennaio 2029-luglio 2031: viaggio verso Giove
  • luglio 2031: arrivo nelle vicinanze di Giove
  • luglio 2031: sorvolo ravvicinato su Ganimede (ne farà 12 in totale)
  • seconda metà 2031: inserimento nell’orbita di Giove e primi giri orbitali
  • 2031-2032: fase orbitale di riduzione dell’energia
  • luglio 2032: primo sorvolo di Europa (di 2)
  • luglio 2032: secondo sorvolo di Callisto (di 21)
  • luglio 2032-dicembre 2034: fase di inclinazione orbitale e recupero energetico
  • dicembre 2034: ingresso nell’orbita di Ganimede
  • 2035: circolarizzazione dell’orbita attorno a Ganimede fino a 500km di altitudine
  • fine 2035: impatto su Ganimede

Juice: una missione per dirci di più su Giove e i suoi satelliti

Juice e l'impatto su Ganimede - 310322 www.computermagazine.it
Juice e l’impatto su Ganimede – 310322 www.computermagazine.it

Raccogliere dati, scattare foto “da vicino” concentrandosi su Giove e non solo. Ganimede, Callisto ed Europa saranno tra i protagonisti di questo viaggio, con l’obbiettivo di rispondere ai tanti quesiti che li circondano. Esiste un oceano di acqua in forma liquida sotto il ghiaccio di Europa? Ganimede presenta davvero una magnetosfera? Sarà Juice a dircelo, con analisi della superficie, dell’atmosfera e del sottosuolo dei corpi celesti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here