Dopo tanta attesa in “garage” finalmente prende luce Windows Journal: l’App taccuino che si interfaccia con Word

0
261

Microsoft si è finalmente decisa a creare una nuova applicazione che potesse sostituire alcune di quelle che conosciamo già, motivo per cui sono molti coloro che stanno apprezzando il programma in questione. Ma come funziona?

"Dopo tanta attesa in ""garage"" finalmente prende luce Windows Journal: l'App taccuino che si interfaccia con Word"
Dopo tanto tempo di attesa e rinvii, finalmente assistiamo al lancio di Windows Journal – Computermagazine.it

Dopo Surface Pro e Surface Laptop non poteva che arrivare Windows Journal, ovvero un programma che permette di prendere appunti con la penna e riconoscere il testo scritto a mano per convertirlo in uno vero e proprio trascinandolo semplicemente su Word. Non è malaccio come software dopotutto, anche perché gli utenti ne avevano davvero bisogno.

Il servizio può essere facilmente scaricato dal Microsoft Store, inoltre sappiate che nonostante possa essere installato in qualunque computer, il progetto è attualmente in fase di crescita. Da qui capiamo che ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che venga completato del tutto, ma questo non significa che non potremo farne uso. Che altre caratteristiche propone?

Le opzioni di Windows Journal

"Dopo tanta attesa in ""garage"" finalmente prende luce Windows Journal: l'App taccuino che si interfaccia con Word"
Layout dell’app in questione. Possiamo notare quanto sia organizzata soltanto da questa introduzione rapida – Computermagazine.it

Esattamente come tante applicazioni simili, Journal è in grado di cancellare il testo scrivendoci sopra e selezionarlo disegnandoci attorno, quindi potremo anche spostarlo trascinandolo sullo schermo touch. Inoltre troviamo anche un’altra novità importante, ossia il riconoscimento delle categorie di contenuti scritti.

Facciamo un esempio: se tiriamo una barra sotto la scritta, l’app la riconoscerà immediatamente come un’intestazione, mentre se tracciamo qualcosa Journal saprà che è un disegno. Stessa cosa vale per l’asterisco o la stella, i quali verranno considerati come una sorta di segnalibri. Insomma, in base al tipo di funzione che vorremo dargli, l’applicazione riuscirà a soddisfarci come se niente fosse.

Oltretutto, qualora scegliessimo di condividere una pagina via mail, sappiate che non sarà possibile digitare un indirizzo che non sia in rubrica, infatti sarà necessario sceglierne per forza uno dall’elenco contatti. Accade la stessa cosa disegnando una “@” nelle finestre: vengono proposti solo i nostri contatti, quindi è chiaro che non sia ancora possibile esportare un taccuino o una pagina in formato PDF.

Una funzionalità che manca, e che sicuramente alcuni di noi sperano che venga aggiunta prima o poi, è esattamente quella dell’accesso ad un account. Ora come ora non esiste, per cui dovremmo arraggiarci e sperare che in seguito possa fare – eventualmente – il suo debutto in attesa che la stessa applicazione riceva altri aggiornamenti importanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here