Bang&Olufsen presentano i nuovi Beoplay EX, non chiamateli auricolari TWS hanno molto di più

0
386

Ormai non sono più una parte integrante di uno smartphone, ma piuttosto una parte integrante del corpo. Per alcune donne alla stregua di un paio di orecchini, visto che restano con gli auricolari anche quando non devono chiamare. Ma catalogare questi device di Bang&Olufsen nella categorica indossabili, risulta quasi riduttivo.

Bang & Olufsen 20220420 cmag
Bang & Olufsen – Adobe Stock

L’azienda danese specializzata nella produzione di apparecchi audio hi-fi e televisori, fondata quasi cento anni (era il 1925) da Peter Bang e Svend Olufsen, ex Samsung ma che si è sempre contraddistinta per un design particolare, forse unico, certamente riconoscibile anche senza scritta, sta intensificando la sua gamma di auricolari TWS, lanciando i suoi secondi true wireless.

Le nuove cuffie ANC in-ear Beoplay EX sono dotate di un nuovissimo design dello stelo, completamente innovativo per Bang&Olufsen. Un’evoluzione del Beoplay EQ, introdotto lo scorso anno e dal design integrato piuttosto compatto.

Bang&Olufsen nel segno dell’innovazione, rifà il look ai suoi auricolari

auricolari 20220420 cmag
Auricolari – Adobe Stock

Se Apple, numero uno per distacco in tema di auricolari nonché punto di riferimento per chiunque, potrebbe abbandonare completamente la sua forma iconica basata su stelo sui loro AirPods Pro 2 (ancora non annunciati) Bang&Olufsen sembrerebbe prendere una strada diversa, volendo anche un po’ a sorpresa, adattando il design delle punte sporgenti sui nuovi auricolari wireless Beoplay EX.

LEGGI ANCHE >>> Telegram, arrivano piccole novità che i vedono e si sentono

Il nuovo look non è l’unica caratteristica che stupisce dei nuovi auricolari Beoplay EX di Bang&Olufsen. E’ la stessa azienda danese ad affermare che i nuovi device saranno i più comodi mai realizzati, grazie all’alloggiamento in-ear più piccolo.

LEGGI ANCHE >>> OnePlus: all’evento del 28 aprile verranno mostrati due nuovi smartphone e un nuovo paio di auricolari TWS

Il paio di cuffie è classificato con protezione da acqua e polvere IP57 con ciascun auricolare che pesa 6 grammi. Inoltre, gli auricolari hanno una finitura appariscente con una lastra di vetro riflettente circondata da un anello in alluminio basato sul design dell’artista industriale Thomas Bentzen. In questo caso Bang&Olufsen non ha perso il suo marchio di prodotti che fanno dell’estetica un punto fondamentale, una sorta di fiore all’occhiello.

Dal punto di vista delle specifiche, i Beoplay EX hanno il driver audio più grande all’interno della categoria del marchio. Ogni driver audio misura 9,2 mm di diametro, rispetto ai 6,8 mm del Beoplay EQ dell’anno scorso. B&O stima fino a 6 ore di durata della batteria in caso di utilizzo continuo con l’ANC adattivo attivato, ma può essere estesa fino a 20 ore con la custodia di ricarica. La ricarica wireless è supportata dallo standard Qi per riempire la batteria della custodia.

Connettività Bluetooth 5.2, ovviamente. Ma i Beoplay EX supportano i codec SBC, AAC e aptX di Qualcomm. Ci sono anche tre microfoni MEMS su ciascun auricolare che promettono un’uscita vocale di alta qualità, soprattutto durante le chiamate. Sia il livello di cancellazione del rumore che l’equalizzatore sono regolabili tramite l’app di Bang & Olufsen, disponibile sia per Android e iOS.

Nero, oro e una combinazione blu/nero le colorazioni: il prezzo non può che essere di fascia alta. D’altronde Bang&Olufsen ha deciso di cambiare, molto ma non tutto. Tant’è che i suoi Beoplay EX vengono venduti a 399 dollari. Ricordiamo che al momento sul mercato troviamo già diversi modelli di auricolari a marchio Bang & Olufsen, a cominciare dagli H5 in vendita qui a 94 euro. Per gli E6 si sale 199.99 euro, mentre gli E8 di terza generazione sono in vendita a 218 euro. Infine serviranno 399 euro per gli EQ, al momento il top di marca per quanto riguarda B&O.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here