Cambio di residenza online: la svolta per i cittadini italiani tanto attesa

0
158

Un interessante svolta e soprattutto comodità per tutti i cittadini italiani: da pochi giorni a questa parte è possibile effettuare il cambio di residenza direttamente online, tramite il sito web.

Cambio residenza online, 1/5/2022 - Computermagazine.it
Cambio residenza online, 1/5/2022 – Computermagazine.it

Recandosi presso il portale dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), sarà effettuabile il cambio di indirizzo di residenza, senza doversi necessariamente recarsi nel proprio Comune così come fatto fino ad oggi. La novità era stata introdotta a partire dal mese di febbraio 2022 in una trentina di amministrazioni in tutta Italia, ma da qualche ora a questa parte è entrata ufficialmente in vigore per tutti i paesi dello stivale. Attraverso questo nuovo servizio, ricorda Hdblog.it, tutti i cittadini maggiorenni registrati presso l’Anagrafe nazionale potranno effettuare:
-cambio di residenza per il trasferimento da un qualsiasi Comune ad un altro sul territorio nazionale, o di rimpatrio dall’estero per i cittadini italiani iscritti all’AIRE;
-cambio di abitazione nello stesso Comune, sul territorio nazionale.

Cambio residenza online, 1/5/2022 - Computermagazine.it
Cambio residenza online, 1/5/2022 – Computermagazine.it

CAMBIO DI RESIDENZA ONLINE: ATTIVO IL COMODO SERVIZIO WEB

Ad introdurre la novità della possibilità di effettuare il cambio di residenza online è stato Renato Brunetta, storico esponente di Forza Italia nonché ministro per la Pubblica amministrazione: “Da oggi – ha spiegato – in tutta Italia si può richiedere con un clic il cambio di residenza da un Comune all’altro o il rimpatrio dall’estero. È un altro risultato importante ottenuto dai ministri Colao e Lamorgese con il progetto Anpr, Anagrafe della popolazione residente, che dallo scorso novembre permette di scaricare online 14 certificati anagrafici”.

LEGGI ANCHE → Nuovo Bonus digitale terrestre disponibile da oggi: ecco i migliori decoder in offerta

“È solo l’inizio della rivoluzione in corso nella Pubblica amministrazione – ha proseguito il ministro Brunetta – che vede nella formazione dei dipendenti pubblici e nel potenziamento delle loro competenze digitali un elemento fondamentale di modernizzazione. Avanti con determinazione verso l’obiettivo di una Pa più efficiente, più amica di cittadini e imprese, più inclusiva”. Per poter usufruire del servizio bisognerà accedere all’area riservata ai servizi al cittadino nel portale dell’Anagrafe attraverso la propria identità digitale (Carta d’Identità Elettronica, SPID, o CNS).

LEGGI ANCHE → Amazon Prime Day, tutto confermato: ecco quando si terranno i due giorni di sconti folli

Una volta loggati verrà inviata la richiesta per una richiesta sia per una nuova residenza sia per la residenza in famiglia esistente. Selezionando “Nuova residenza” sarà possibile effettuare un cambio di residenza dell’intera famiglia o di alcuni componenti. Si tratta di una scelta che si effettua quando:
-trasferisci la tua residenza da solo o con alcuni componenti della tua famiglia di origine in un’altra abitazione dove al momento non è residente nessuno;
-trasferisci la tua residenza da solo o con alcuni componenti della tua famiglia di origine in un’altra abitazione dove sono presenti anche altre persone con le quali NON hai/avete vincoli di parentela o affettivi.
Selezionando invece “Residenza in famiglia esistente”, si potrà richiedere una nuova residenza per tutte le persone indicate nella scheda, iscrivendole presso l’indirizzo indicato dove già risiede una famiglia con la quale si hanno legami di parentela o affettivi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here