Hai uno spyware nel tuo Mac? In questo modo lo vedrai e potrai rimuoverlo facilmente

0
218

Abbiamo il timore che il nostro dispositivo preferito abbia uno spyware da cui non potremmo liberarci facilmente? Forse le nostre paure potrebbero essere fondate, come anche il contrario volendo. E in vista del fatto che non sappiamo che cosa potrebbe accadere da un momento all’altro, cerchiamo di capire come riuscire a scovare uno spyware.

Hai uno spyware nel tuo Mac: in questo modo lo vedrai e potrai rimuoverlo facilmente
Seguite al meglio questi consigli per non correre il rischio di avere uno spyware nel PC o in un altro dispositivo – Computermagazine.it

Avere il timore che il telefono della Mela che usiamo ogni giorno abbia uno spyware al suo interno, beh, non è del tutto una situazione strana. In tanti hanno paura che possa accadere da un momento all’altro, ragione per la quale ci si premura sempre di capire come scoprirlo o, eventualmente, di scacciarli dal dispo.sitivo elettronico a cui tanto teniamo. Ma esiste un effettivo metodo con il quale avere successo?

Sì, ed un segnale d’allarme potrebbero essere proprio le prestazioni: una variazione sensibile nella gestione delle risorse del Mac può essere un report piuttosto importante della presenza di qualcosa che le sta occupando. Infatti, proprio come sui PC tradizionali, pure su macOS è possibile scandagliare i processi in esecuzione.

Alcune curiosità da conoscere

Hai uno spyware nel tuo Mac: in questo modo lo vedrai e potrai rimuoverlo facilmente
L’iPhone ha uno spyware nascosto? Ora lo troverete sicuramente – Computermagazine.it

Per poterci riuscire è sufficiente aprire “Applicazioni”, poi “Utilità” e andare alla ricerca di “Monitoraggio Attività”. Da qui in poi dovremo cercare i processi che non ci sembrano familiari o sono sospetti. Può esserci davvero utile in questi casi attivare il Firewall dalle impostazioni relative a “Privacy e Sicurezza”, così come la modalità Stealth sempre dalle opzioni del Firewall.

Tuttavia esistono altri approcci più efficaci di questi, e ovviamente sono sempre a nostra disposizione in qualunque momento. Innanzitutto dovremo verificare la presenza di update, che spesso sono indirizzati proprio a specifiche vulnerabilità. In secondo luogo, qualora vi trovaste davvero in difficoltà, è consigliabile reimpostare il Mac formattando le unità di memoria.

Questo è possibile farlo dando il comando Riavvia al Mac e, alla riaccensione, premendo CMD + R per entrare in modalità Recovery. Per concludere, basterà scegliere “Utilità Disco” e formattarlo del tutto. Sappiate che l’azione la cancellazione di tutti i dati personali, dunque ricordatevi di procedere prima di tutto al salvataggio dei ricordi e dei documenti più importanti. Seguendo questi passaggi, come potete costatare, la possibilità di proteggersi aumenterà notevolmente nonostante ci siano dei limiti ai quali si deve sottostare.

🔴 Fonte: tech.everyeye.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here