Il Metaverso non si arrende, il nuovo sistema operativo Apple sarà xrOs

0
224

Da molto tempo si vocifera che il Metaverso si stia preparando per accogliere una nuova tecnologia, cioè un tipo di strumentazione utile a tal punto da permettere a tutti gli utenti di entrare nella realtà virtuale con grande facilità. Tutto questo non sarebbe possibile senza un visore specifico, ecco perché Apple ha creato un nuovo sistema operativo che abbia come scopo quello di consentire agli interessati di far parte di questo universo smart. Ma come funzionerà?

Il Metaverso non si arrende, il nuovo sistema operativo Apple sarà xrOs
Il lancio di questa tecnologia non sarà tanto lontano – Computermagazine.it

Un OS dedicato al Metaverso: aiuterà il visore a connetterci al suo interno

Apple, tenendo conto di quanto ammesso da Bloomberg, ha già progettato il sistema operativo che farà funzionare i suoi primi visori di realtà virtuale e aumentata. Si chiamerà xrOS, ed è una abbreviazione studiata per unire in un solo termine sia la realtà virtuale che quella aumentata, le “extended reality” o “xr”.

La Mela ha voluto impegnarsi più del dovuto perché il visore, in futuro, è probabile che diventerà una importante categoria di prodotto per il mercato della tecnologia. Si pensa che sarà in grado di rappresentare un grande punto di riferimento per le altre società, nonostante il rischio che possa fallire ci sia. Il discorso, ovviamente, vale anche per tutte le altre aziende tech del settore.

Ciò non ferma la compagnia dal programmare il lancio, che avverrà probabilmente nel 2023. Per una questione di “testing” le unità prodotte dovrebbero essere limitate, proprio perché sarebbe maggiormente conceniente per loro mettere alla prova il prodotto e vedere che cosa succederà. Inoltre, è anche necessario trovare le catene di dispositici elettronici che potranno sponsorizzare il prodotto.

È tutto pronto, ma un imprevisto ne comprometterebbe il lancio

Il Metaverso non si arrende, il nuovo sistema operativo Apple sarà xrOs
I visori faranno uso di xrOs – Computermagazine.it

Qualcosa potrebbe rallentare il debutto del visore di Apple con il nuovo OS, ossia le dimissioni da parte di John Stauffe. In origine era un manager importante, che si occupava di audio e grafiche di tutti i prodotti Apple e Beats per iOS, iPadOS, macOS, tvOS e watchOS, lavorando a stretto contatto con gli stessi team che hanno sviluppato i chip Apple Silicon.

Ora lavorerà per Roblox affinché il gioco possa trovare il suo posto all’interno del Metaverso, o almeno questo sarebbe il suo incarico. Dovrà supervisionare gli esperti per evitare che possano commettere errori, lasciando a Apple un bel buco che presto dovranno tappare. Che sia un problema per una compagnia come lei? Difficile a dirsi.

🔴 Fonte: www.ansa.it