Elezione Usa 2020, Twitter e Facebook segnalano i post di Trump

0
61

Elezioni Usa 2020, sia Twitter che Facebook hanno segnalato il post di Trump con le accuse di brogli elettorali per il rinnovo della carica di presidente degli Stati Uniti.

Elezioni Usa, Twitter segnala post di Trump (via Pixabay)
Elezioni Usa, Twitter segnala post di Trump (via Pixabay)

Donald Trump ricade nuovamente sotto la tagliola dei controlli dei social network che utilizza per comunicare. Twitter ha applicato una restriizione alla condivisione dell’ultimo post del presidente in carica. Negli Usa è infatti in corso lo spoglio dei voti per decidere il prossimo presidente e la situazione è in perfetto equilibrio tra Trump e John Biden. La corsa sarà decisa letteralmente all’ultimo voto e già si preannunciano ricorsi alla Corte Suprema del paese, con tutti i rischi del caso.

Il profilo del presidente è in una situazione di stallo, ma anche Facebook ha aggiunto un’etichetta, visto che il conteggio è ancora in corso. Il testo di Trump afferma che “Stiamo andando alla GRANDE, ma stanno cercando di RUBARCI le elezioni. Non glielo lasceremo mai fare. I voti non possono essere espressi fino alla chiusura dei seggi!

LEGGI ANCHE—> Mercato PC, Lenovo al primo posto in Italia e nel mondo

Elezioni Usa 2020, ecco il post di Trump
Elezioni Usa 2020, ecco il post di Trump

Elezioni Usa 2020, per Twitter il post può fuorviare le elezioni

Sul post infatti si può notare come Twitter abbia applicato un’etichetta che definisce questo testo “un’affermazione potenzialmente fuorviante su un’elezione”.

Intanto prosegue il conteggio, inizialmente non favorevole al presidente in carica per alcuni stati, ma in quelli chiave, come Georgia, Pennsylvania, Michigan e Wisconsin sono ancora in bilico. Uno dei problemi principali riguarda il massiccio utilizzo del voto per posta e l’alto numero di affluenza, che potrebbe tornare addirittura a quello massimo raggiunto nel lontano 1908.

Riguardo al problema dei Tweet di Trump, la società che  gestisce il social spiega che l’azione intrapresa è in linea con la propria politica sull’integrità civica. In questo caso, con il ban attivo, non è possibile mettere like o rispondere al messaggio incriminato, mentre sono anche limitate i retweet: è possibile ricondividerlo, ma solo con il proprio commento.

Lo stesso è accaduto su Facebook, dove il post di Trump è stato etichettato come non corretto, visto che le votazioni sono ancora in corso: per questo anche il social blu ha ne ha bloccato la diffusione sulla sua rete.

LEGGI ANCHE—>Honor offre uno stage gratuito ai giovani meritevoli: i dettagli del programma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here