Batterie litio-zolfo e la svolta che arriva da Hong Kong: la scoperta

0
229

Alcuni ricercatori di Hong Kong avrebbero trovato il modo di stabilizzare le batterie litio-zolfo con lo sviluppo di un nuovo catodo: i dettagli della scoperta

Un’equipe di ricercatori di Hong Kong, con a capo il professor Ying Chanfg, pare essere sicuro di aver trovato la soluzione per produrre batterie litio-zolfo. Attualmente vengono ritenute instabili a causa della corrosione del litio a lungo andare, ma questi ultimi avrebbe trovato il modo di stabilizzarle e migliorarne le prestazioni grazie allo sviluppo di un nuovo catodo.

LEGGI ANCHE—> La novità di Huawei sono i primi notebook con CPU Kirin

Il catodo è formato da nanoparticelle di solfuro di zinco ed un catalizzatore Co-N-C, cioè cobalto, azoto e carbonio, ad atomo singolo. E’ posto all’interno di una struttura porosa in grado di agevolare il flusso di elettroni senza corrodere il litio ed evitando la produzione di zolfo inattivo.

I risultati dei test sulle batterie litio-zolfo

I primi test hanno messo in luce dei risultati molto interessanti: le batterie produrrebbero una densità energetica superiore ai 300 Wh/Kg, garantendo un’efficienza superiore al 95% per 80 cicli di carica.

LEGGI ANCHE—> Videogiochi fatturano più di cinema e sport: nel 2020 ascesa incredibile del media

I ricercatori fanno però sapere che le batterie litio-zolfo possono raggiungere anche 500Wh/Kg, oltre il doppio rispetto a quelle a litio utilizzate attualmente. Sostanzialmente, questo permetterebbe ai veicoli elettrici di migliorare la propria autonomia. C’è però da dire che, prima che le batterie a litio-zolfo vengano utilizzate su larga scala, serviranno ancora diversi anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here