Rimossa l’estensione per Chrome The Great Suspender per malware

0
419

Google ha optato recentemente per il blocco immediato e la rimozione dell’estensione per il browser Chrome The Great Suspender, accusata da tempo di contenere malware e strumenti di tracciamento e profilazione degli utenti.

Google Chrome (Adobe Stock)
Google Chrome (Adobe Stock)

Le estensioni per i browser molto spesso tendono a semplificare le azioni dell’utente, automatizzando delle interazioni che richiederebbero tempo e impegno. Altrettanto spesso, però, dietro un’innocua apparenza possono riservare spiacevoli sorprese e insidie.

The Great Suspender era un’estensione che andava ad ottimizzare il dispendioso utilizzo di memoria che Chrome tende a fare a seconda dei tab aperti in fase di navigazione. In che modo? Assegnando un semplice link cliccabile ad ogni tab lasciato aperto, senza conservarne in memoria i contenuti e fagocitare RAM.

Insomma un’applicazione particolarmente utile che ha riscosso un gran successo soprattutto tra i possessori di computer vecchi o lenti. Raggiungendo recentemente il traguardo di 2 milioni di utilizzatori.

Che qualcosa, però, non andasse se ne parlava da tempo, da quando lo sviluppo dell’estensione era passato di mano, lo scorso novembre. Lasciando sin da subito il dubbio che dietro questo avvicendamento ci fosse qualcosa di non troppo chiaro e trasparente.

Fin dagli inizi delle distribuzioni delle nuove versioni nel Chrome Web Store, infatti, avevano destato non pochi sospetti il mancato rilascio del codice sorgente su GitHub e la presenza di script richiamabili in remoto dall’estensione, come riportato dal sito The Register.

Cosa fare ora che Google ha eliminato il malware The Great Suspender da Chrome?

Malware all'interno dell'estensione Chrome
Malware e sicurezza informatica (Pixabay)

Ma ora che The Great Suspender è stato definitivamente rimosso da Google, è possibile recuperare i tab – magari decine e decine – gestiti in precedenza con l’estensione?

LEGGI ANCHE >>> Cashback di stato con Amazon? Certo che si può, ecco come fare

A dare qualche suggerimento – e aiuto in merito – la community del portale di social news reddit. In un interessante post la procedura consigliata è quella di ricercare una particolare stringa (“klbibkeccnjlkjkiokjodocebajanakg”) all’interno della cronologia di navigazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp e il nuovo malware Huawei Mobile: è allarme!

Tutti gli indirizzi risultanti saranno quelli andati perduti con la disinstallazione dell’estensione e che saranno recuperabili con un paziente copia e incolla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here