Sky saluta il digitale terrestre a favore della fibra

0
3738

La piattaforma satellitare Sky non accetterà più nuovi clienti per gli abbonamenti del digitale terrestre. Ed entro la fine di giugno anche i vecchi abbonati, che ora ricevono il DTT sui decoder sat, vedranno cessare gli abbonamenti in essere.

Sky Tv (Adobe Stock)
Sky Tv (Adobe Stock)

Si concludono dunque i 3 anni di prova, che Sky aveva attivato per vedere se la ricezione del servizio televisivo del digitale terrestre, in offerta ai suoi utenti, poteva costituire un valore aggiunto a un servizio già di per sé molto costoso. Ma non tutte le ciambelle riescono col buco, e pronti via!, verso la disattivazione.

Sky fibra l’alternativa al DTT, ma ancora non si vede luce

Cablaggio in fibra ottica (Adobe Stock)
Cablaggio in fibra ottica (Adobe Stock)

L’offerta sul digitale terrestre di Sky non è mai del tutto decollata, complice la ricezione del DTT e la bassa qualità offerta da quel tipo di tecnologia. Ragion per cui a partire da oggi, Sky ha iniziato una strategia tutta nuova.

LEGGI ANCHE >>> Tv locali e 5G, appello al governo: “Faccia presto per gli indennizzi”. Cosa chiedono

Per i nuovi clienti, che non possono abbonarsi al DTT, possono richiedere un abbonamento Sky Smart o Open solo per le piattaforme fibra e satellite. Per i vecchi abbonati, invece, Sky sta offrendo la possibilità, a prezzi stracciati, di passare a Sky Q senza parabola.

LEGGI ANCHE >>> Cashback di stato con Amazon? Certo che si può, ecco come fare

Peccato che, per la fibra, ancora non si veda luce circa l’effettiva disponibilità del servizio. Se in televisione infatti viene pubblicizzata la fibra e il nuovo servizio Sky Wifi, i rivenditori autorizzati alzano le mani dal momento che non hanno gli strumenti per attivare il servizio.

Ma questa è un’altra storia, adesso il tema è: che fine farà il digitale terrestre di Sky? Al momento la data più probabile di chiusura del servizio sembra essere stabilita a giugno 2021. La stessa del primo switch del digitale terrestre verso il DVB-T2.

Una data scelta con un criterio ben preciso: a fine giugno scade il contratto con Mediaset per l’affitto della banda sui ripetitori dell’azienda televisiva del Biscione. Probabilmente, rinnovare a tempo determinato non conviene a nessuna delle due aziende, e quindi tanto vale rescindere l’accordo, anche per salvaguardare le casse, già tanto provate dall’avvento delle piattaforme streaming di tv on demand.

Sky dal canto suo non ha ancora rilasciato comunicati ufficiali in proposito, ma una cosa è certa: il destino dell’offerta del digitale terrestre sulla piattaforma satellitare per eccellenza sembra essere ormai deciso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here