È un computer o un tablet? Entrambi ed è ottimo sempre

Contiene link di affiliazione.

Per motivi di studio o lavoro siete alla ricerca di un computer portatile che vi garantisca durata della batteria, alte prestazioni per un multitasking che non si inceppi e praticità, magari anche a un prezzo conveniente. Cercate un po’ e, dopo aver visto che quelle caratteristiche sono ostiche da trovare in un singolo dispositivo, vi imbattete in quell’amico, quello che ne capisce, che con aria sprezzante vi dice “ma compra un tablet a sto punto”.

E voi, esausti di cercare, cedete all’idea del tablet. Sicuramente più comodo di un computer da trasportare, ma sul quale digitare è veramente un inferno. Che fare dunque? Beh, per tutti voi che state vivendo in questo limbo di possibilità, abbiamo la soluzione perfetta: un mix tra un tablet e un computer.

La scelta per chi non vuole scegliere computermagazine.it
La scelta per chi non vuole scegliere computermagazine.it

Scegliere un buon dispositivo è essenziale, per vivere in maniera meno frustrante le varie situazioni che lavoro o studio possono richiedere. Inoltre, anche in un’ottica di trasporto, sceglierne uno che riesca a essere quasi impercettibile da portarsi dietro, potrebbe non sembrare una gran cosa ma, a lungo andare, sarà una vera e propria salvezza per la vostra schiena. Ora bisogna solo capire qual è il perfetto mix tra tablet e computer che dovreste acquistare.

Sa solo quello che non è e lo sa benissimo

Eccellente in un modo o nell'altro computermagazine.it
Eccellente in un modo o nell’altro computermagazine.it

Dunque, un dispositivo a metà tra un tablet e un computer, che riesca a unire la praticità del primo con la potenza del secondo, così da permettere di lavorare serenamente e di portarlo in giro senza la minima fatica. Ma esisterà qualcosa del genere? La risposta è si e ha pure un nome: Microsoft Surface Pro 9.

Si tratta di un dispositivo molto particolare, che forse non sapevate nemmeno di star cercando ma che potrebbe risolvere molti dei vostri problemi. Il Surface è a tutti gli effetti un tablet che utilizza, come sistema operativo, Windows. In questo modo, tutti gli automatismi, anche visivi, che avete acquisito in anni di utilizzo di un PC Windows, potranno tornarvi utili.

Vedi su Amazon

A differenza di un normale tablet però, la particolarità sta nella sua capacità di “mutare”: collegando l’apposita tastiera al Surface, questo diventerà a tutti gli effetti un PC portatile con sistema operativo Windows, con tanto di mutazione dell’interfaccia utente che diventa perfettamente sovrapponibile a quella di un normale computer portatile. Certo, avrete a disposizione una tastiera con un ottimo touchpad, ma un buon mouse potrebbe comunque farvi comodo e noi abbiamo il giusto consiglio per voi.

Prima di soffermarci sul fattore “tastiera”, vediamo un po’ più da vicino l’infrastruttura hardware del Pro 9. Saranno diverse le configurazioni tra cui potrete scegliere: come processore, le opzioni sono Intel i5 o i7 entrambi di 12esima generazione, che garantiscono progressi significativi rispetto alle scorse generazioni di Surface; a livello di RAM e ROM, le combinazioni possibili saranno 8 GB di RAM + 256 GB SSD, 16 GB RAM + 256 GB SSD, 16 GB RAM + 512 GB SSD, 16 GB RAM + 1 TB SSD. Insomma, varie possibilità adatte a ogni esigenza.

A prescindere dalla configurazione, avrete a disposizione un display LCD da 13 pollici, con touchscreen PixelSense, progettato per l’utilizzo della penna digitale che vedremo a breve. La risoluzione sarà di 2880×1920 Pixel, garantendovi immagini nitide e fluide. Il dispositivo garantisce inoltre, un’autonomia di più di 15 ore di utilizzo consecutivo, assicurandovi prestazioni eccellenti senza paura che si spenga all’improvviso.

Per chiudere la questione “tablet”, bisogna porre l’accento sul sostegno in plastica rigida integrato sul dorso del Surface, che vi permette facilmente di posizionarlo su uno dei lati lunghi, ottimo per quando si vuole vedere un film o una serie in maniera più agevole.

Ma se il Surface ha una marcia in più dei competitor, lo deve proprio a quella tastiera che è possibile integrare e che lo trasforma totalmente, dandovi tutta una nuova prospettiva d’utilizzo. Anche tra le tastiere, la scelta è abbastanza ampia, tra i modelli più semplici fino a quelli con lo scomparto apposito per riporre e ricaricare la Surface Pen, una speciale penna che vi permette di utilizzare il Surface come fosse un enorme foglio, scorrendo senza attrito e lasciando un segno preciso.

La Surface Pro Signature Keyboard è, esteticamente, molto semplice e compatta, sottile e comoda, così da permettervi un trasporto e un utilizzo adatto a qualunque situazione. Sarà inoltre dotata di un ampio touchpad ad alta precisione, per poter controllare ogni azione a schermo in modo semplice e intuitivo.

Che vogliate utilizzarlo come tablet, come computer portatile o come un mix delle due cose, il Surface Pro 9 si rivela la scelta perfetta per ogni esigenza.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: in qualità di Affiliati riceviamo un guadagno sugli acquisti effettuati tramite tali link. Vi invitiamo a verificare i prezzi eventualmente indicati nel testo, in quanto potrebbero subire variazioni dopo la messa online.

Impostazioni privacy