Diritti TV, SKY e il controsorpasso su DAZN. E’ bufera

0
139

La corsa ai diritti tv della Serie A si è trasformata in una vera e propria battaglia senza esclusioni di colpi di scena, lettere minacciose, toni fin troppo alti.

Sky controsorpassa Dazn (Adobe Stock)
Sky controsorpassa Dazn (Adobe Stock)

Il sorpasso di DAZN (con un’offerta di 840 milioni di euro a stagione e la partnership presumibilmente con TIM che si appoggerebbe sul Digitale Terrestre per abbattere definitivamente l’incognita ret) ha prodotto l’immediata mossa di Sky. Che non si accontenta di aver già preso Champions, Europa e Conference League per il prossimo triennio: rivuole anche la Serie A. La mossa di Sky è da 505 milioni. Il contropiede si materializza con una lettera ai 20 club e alla Lega con promessa di versare 505 milioni entro tre giorni dall’assegnazione: 130 milioni della rata di maggio-giugno 2020 non versata e oggetto di una causa a Milano, più 375 milioni pari a metà dei 750 milioni offerti per la stagione 2021-22.

Diritti TV: DAZN attacca, Sky risponde. Del Pino il mediatore

Serie A TIM (Adobe Stock)
Serie A TIM (Adobe Stock)

La reazione di Dazn non si è fatta attendere: “Signori – si legge nello stralcio di una lettera inviata alla Lega via pec – abbiamo appena appreso da alcuni articoli pubblicati su diverse testate giornalistiche che Sky, nel tentativo di indirizzare a proprio favore la gara per l’acquisizione dei diritti di trasmissione della Serie A per il triennio 202-2024, avrebbe presentato per iscritto alla Lega di A un’offerta incrementale”.

LEGGI ANCHE >>> Malware per Mac con M1: non installate questa estensione per Safari!

La lettera entra nel nocciolo della situazione, infiammando i Diritti TV: “Offerta tardiva – tuona DAZN – in violazione delle condizioni di gara e sia, pertanto, inammissibile e illegittima. Ove avvenisse, minerebbe alla radice non solo la gara ma anche delle procedure per gli anni futuri. Sarebbe davvero paradossale se DAZN venisse penalizzata avendo adempiuto compiutamente alle proprie obbligazioni con riferimento al contratto attualmente in essere, al contrario di Sky

LEGGI ANCHE >>> The Legend of Zelda Skyward Sword HD è ufficiale, arriverà su Nintendo Switch

Il j’accuse DAZN provoca immediatamente la controreplica informale di Santa Giulia: “Non si tratta di una modifica dell’offerta, perché il debitore ha sempre la possibilità di pagare in anticipoil chiarimento di Sky che si dice assolutamente convinta della correttezza della proposta – le critiche di DAZN si appuntano in particolare sulla disponibilità di Sky di saldare subito la rata arretrata. La questione è in ogni caso superata, visto che Sky ha l’obbligo di farlo per via della decisione del Tribunale di Milano. Inoltre noi abbiamo risposto a una domanda fatta dall’assemblea lo scorso giovedì:Quanto anticipereste delle rate future? Risposta 50% del primo anno”.

Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A, prova a smorzare i toni per placare la diatriba DAZN vs SKY sui Diritti TV:Spiace riscontrare una differenza di vedute in un momento così importante – sottolinea il numero uno della Lega – ma sono certo che presto verranno superate le divisioni. Priorità ai diritti tv, i fondi sono un progetto strategico che potrà essere valutato nelle prossime settimane. Abbiamo davanti 4 anni per rilanciare insieme la Serie A e riportarla a una leadership europea, come merita”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here