Digitale Terrestre, problemi interferenze? Una soluzione tampone

0
798

Aspettando il DVB-T2, il Digitale Terrestre di seconda generazione che cambierà le vite quotidiane degli italiani – a partire da giugno 2022 – c’è da risolvere, o meglio ancora convivere, con i problemi di interferenza del segnale digitale terrestre con quello telefonico 4G.

Interferenza televisiva (Adobe Stock)
Interferenza televisiva (Adobe Stock)

Non è un problema di poco conto, visto che in molte case italiane il segnale arriva ma non è molto potente. A causa della conformazione dell’edificio, infatti, il segnale digitale terrestre deve fare parecchia strada dall’antenna all’ultimo televisore, connesso al cavo, con conseguente dispersione di segnale. A volte troppa.

Digitale Terrestre: piccolo, grande amplificatore

Decoder HD (Adobe Stock)
Decoder HD (Adobe Stock)

In presenza di più televisioni nella stessa casa, capita che alcune ricevano un ottimo segnale e altri un segnale appena sufficiente per visualizzare i programmi.

LEGGI ANCHE >>> Microsoft rilascia un tool per scoprire eventuali attacchi ai server Exchange

Ecco arrivare in soccorso il piccolo, grande, amplificatore di segnale. Piccolo sia per le dimensioni sia per un prezzo alquanto economico (bastano un paio di decine di euro, a seconda del modello), grande per l’aiuto che può fornire soluzioni ai problemi di interferenza del segnale digitale terrestre.

LEGGI ANCHE >>> Attenzione alla Bufale su WhatsApp: l’ultima è quella delle scarpe Adidas rosa

L’amplificatore di segnale serve proprio a potenziare il segnale proveniente dall’antenna, a non fargli disperdere potenza anche nelle stanze più lontane dall’ingresso dell’antenna in casa.

Va posizionato in una via di mezzo, tra l’antenna e la prima televisione, può essere da esterno o da interno. Quelli da interno sono molto più comodi, perché si montano subito dopo l’ingresso dell’antenna in casa, ma devono essere collegati alla corrente elettrica. Per questo si consiglia di montarli vicino alla prima televisione, dove di sicuro c’è una presa.

Alcuni amplificatori di segnale digitale terrestre hanno anche un potenziometro, ma possono anche sdoppiare o triplicare il segnale, su più uscite.

Se neanche l’amplificatore di segnale digitale terrestre si rivela una soluzione tampone, aspettando il DVB-T2, si può ricorrere all’HELP interferenze.

E’ un nuovo servizio di assistenza ai cittadini che riscontrano disturbi alla TV digitale terrestre, dovuti alle interferenze tra i segnali LTE e quelli televisivi.

In caso di disturbi nella ricezione della TV digitale terrestre, l’utente privato o l’amministratore di un condominio può inviare una Segnalazione a HELP Interferenze, che consiste nella compilazione dell’apposito web form in cui riportare alcuni dati, tra cui quelli sul proprio impianto di antenna TV e quelli anagrafici.

Se i requisiti tecnici e amministrativi richiesti per l’accesso al servizio sono ok, il cittadino non pagherà l’intervento di un antennista che effettuerà il ripristino della corretta ricezione dei segnali televisivi presso l’indirizzo indicato dal richiedente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here