Digitale Terrestre, aspettando settembre 2021: tutti i Mux spenti

0
236

Dal particolare al generale. Che siano locali o nazionali, interessano il giusto: i Mux stanno caratterizzando pesantemente la prima parte di rivoluzione del digitale terrestre, che avrà il suo switch definitivo a giugno 2022.

Digitale Terrestre (Adobe Stock)
Digitale Terrestre (Adobe Stock)

In tal senso è stata nuovamente modificata, seppur parzialmente, la composizione del bouquet interregionale Mux STUDIO 1, trasmesso in 5 regioni: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Sulla LCN 231 c’è Fascino TV, che trasmette in simulcast (trasmissioni in simultanea) la programmazione di Donna Shopping (canale 235), in onda a livello nazionale nel RETE A Mux 2, sulla numerazione 235 (in H.264) con la denominazione RAINBOW.

Digitale Terrestre, novità dai Mux: fine trasmissioni per Tele Galileo

Multiplex digitale terrestre (Adobe Stock)
Multiplex digitale terrestre (Adobe Stock)

Inoltre, sono stati aggiornati gli identificativi dei servizi numero 76 e 81 che trasmettono la programmazione unificata di LA 9 NORD e LA 8 con entrambe i loghi in sovrimpressione. La denominazione della LCN 76 è mutata da LA9 a LA 9 NORD mentre sul numero 81 è variata da LA8  a LA 8.

LEGGI ANCHE >>> Intel, piano Gelsinger: l’investimento è da 20 miliardi di dollari

In Lombardia è stata disattivata la frequenza VHF 07 su cui trasmetteva il Mux CANALE ITALIA, con due impianti posizionati rispettivamente a Valcava Funivia e in Corso Sempione a Milano.

LEGGI ANCHE >>> Amazon folle propone il Mac mini M1 512GB ad un prezzo assurdo

Spenta la frequenza lombarda VHF 07 sul Mux Canale Italia, spenta anche la frequenza UHF 20 sul Mux Quenza 1. Stop al Mux Via Emilia TV, così come il Mux Quinta Rete. Sul Mux Telenova eliminata Radio Orizzonti (aggiunta sul Mux Rete 55), fine trasmissioni per Tele Galileo, spento anche il Mux TVQ.

Notizia importante per gli sportivi, amanti del cicismo: il canale Bike (LCN 259 in H.264) esce di scena dal digitale terrestre. La sua programmazione ha lasciato spazio al cartello HbbTV. Bike, comunque HD resta visibile, comunque, tramite streaming con tv o decoder connessi al web.

Dunque, i canali HbbTV (quello standard industriale della tv digitale ibrida, un po’ con la trasmissione tradizionale, un po’ con i contenuti a banda larga nelle smart tv) tornano ad essere tre. BFC (LCN 259) e PREMIO LIVE (LCN 410) hanno rimosso dall’identificativo il suffisso HbbTV, precedentemente erano identificati BFC HBBTV e PREMIO LIVE HBBTV.

I cambiamenti del digitale terrestre necessitano sempre di una sintonizzazione nuova per vedere tutte le novità. Avanti così, dunque. In attesa di settembre 2021, quando ci sarà il primo snodo del lungo viaggio verso il digitale terrestre di seconda generazione, che farà tappa con l’MPEG-4.

Previste quattro aree principali con tempistiche diverse. Il passaggio al nuovo codec avverrà dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021 per l’Area 2 (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano) e l’Area 3 (Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza.

Dal Primo Gennaio al 31 marzo 2022 l’operazione verrà effettuata per l’Area 1 (Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna), dal Primo Aprile al 20 giugno 2022 toccherà all’Area 4 (Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Marche).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here