Apple: iOS 15 è vicino, come suggerisce questo cambio di stile nelle icone

0
539

Apple: iOS 15 è vicino. Il nuovo sistema operativo della mela morsicata non verrà presentato prima della WWDC21 in programma a giugno. Oggi però possiamo iniziare ad intravederlo.

Apple: iOS 15 è vicino
La nuova icona di Apple Music for Artists

Manca sempre meno alla presentazione del nuovo sistema operativo mobile di Apple. iOS 15 arriverà, e lo farà in prima battuta a giugno durante la WWDC21 in una versione per i soli sviluppatori. Dopo un primo giro passerà alla beta pubblica ed infine, in concomitanza con il lancio di iPhone 13, sarà disponibile per i possessori dei dispositivi compatibili.

POTREBBE INTERESSARTI –> IOS, utente installa un’app malevola e perde tutto il denaro in bitcoin

iOS 15 come macOS Big Sur: nuove icone in arrivo

Apple: iOS 15 è vicino
La nuova icona di App Store

Oggi, a circa due mesi dal suo primissimo lancio, possiamo iniziare ad adocchiare un primo restyle di iOS. In primis quel che cambierà sarà l’aspetto delle icone. Come anticipato nelle scorse settimane e confermato da Apple, iOS 15 porterà con sé nuove fiammanti icone per le applicazioni native. Un re-design del tutto simile a quanto avvenuto con macOS Big Sur.

E sarà proprio il sistema operativo per Mac il punto di riferimento grafico per le nuove icone di iOS 15. La prima applicazione a subire il cambiamento è stata Apple Music for Artists, aggiornata nella giornata di ieri con la nuova icona. In controtendenza con il passato, viene abbandonato il flat design adottato in primis su iOS 7. Il nuovo stile porterà con sé ombreggiature e più dettagli, donando un aspetto 3D alle icone.

POTREBBE INTERESSARTI –> iOS 14.5 beta 6: ora è possibile ricalibrare la batteria di iPhone

Quel che si nota subito è la somiglianza stilistica con le icone presenti in macOS Big Sur. Un dettaglio che dà credito al leak di qualche tempo fa con al centro il restyle in stile macOS Big Sur delle icone di sistema in iOS 15. Si tratterebbe a conti fatti di una svecchiata che gli utenti chiedono da troppo tempo e che, così come avvenuto su macOS, potrebbe avvenire anche su controparte mobile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here