Huawei cala a picco: fuori da ogni classifica di vendita

0
627

Huawei cala a picco. Il colosso cinese fuori dalle classifiche di vendita del primo trimestre del 2021. Prosegue il periodo no dell’azienda dopo il ban di Trump e le conseguenti difficoltà.

Huawei cala a picco
Huawei cala a picco (image from twitter.com_HuaweiIndia)

Huawei? Assente. L’appello dei maggiori produttori vede il colosso cinese fuori dai giochi. Quel che era nell’aria da diverso tempo è ora scritto nero su bianco, e non promette nulla di buono per la compagnia. A fine 2020 l’azienda fu costretta a vendere la sua branchia Honor a causa delle difficoltà derivanti dal ban di Trump. Oggi, a qualche mese di distanza, analizziamo i dati di vendita.

POTREBBE INTERESSARTI –> Apple ispira in negativo Huawei: via il caricatore dalla scatola

Huawei cala a picco, ma gli smartphone venduto globalmente sono in forte crescita

Huawei cala a picco
Huawei (Adobe Stock)

Anzitutto un numero spaventoso di dispositivi è stato venduto nel primo trimestre del 2021: 340 milioni. Spaventoso soprattutto se rapportato ai dati di vendita dello stesso periodo nel 2020. L’anno della pandemia ha messo i freni alle vendite di smartphone, e l’incremento rispetto all’anno scorso è del 24%. Un aumento che non si vedeva dal 2015, vera e propria golden age della telefonia.

La tabella, condivisa da Strategy Analytics, vede al primo posto Samsung, regina assoluta delle vendite nei primi tre mesi del 2021 con 77 milioni di dispositivi. Complice l’uscita dei suoi top di gamma S21 ma anche dei medio gamma A52 e A72, il colosso sudcoreano sta facendo benissimo.

Huawei cala a picco
La classifica di vendita condivisa da StrategyAnalytics

Secondo posto per Apple, con 57 milioni di iPhone piazzati sul mercato ed un incremento del 44% rispetto al 2020. Gradino più basso del podio per Xiaomi, con 49 milioni di unità ed un aumento spaventoso dell’80% rispetto al 2020.

La classifica prosegue con due brand cinesi, Oppo e Vivo, che stanno vedendo le loro quotazioni in netto rialzo. Per Oppo, l’aumento è del 68%, mentre per Vivo è dell’85%, con una prospettiva di crescita che la decreta come possibile erede di Xiaomi per gli anni a venire.

POTREBBE INTERESSARTI –> Oppo ci porta nel futuro: smartphone senza porte e con fotocamere sotto a display e scocca

Ma il vero grande assente di questa classifica è Huawei, che ha visto il proprio traffico di vendita in rotta di collisione. Numeri tanto deludenti da escluderlo di fatto dalla top 5 dei brand di maggiore successo nel mondo della telefonia. L’azienda cinese rientra nel gruppo Others, che rispetto all’anno scorso ha perso il 23% del totale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here