Microsoft e Adobe Flash Player: altro addio all’orizzonte

0
71

Microsoft ha ufficialmente detto addio ad Adobe Flash Player. Nel dettaglio, la multinazionale co-fondata da Bill Gates ha deciso di rimuovere il sistema di cui sopra, in grande spolvero in particolare negli anni 2000 in un’epoca di internet completamente diversa rispetto a quella che stiamo vivendo attualmente, da Windows 10 e non solo.

Adobe Flash Player
Adobe Flash Player rimosso da Windows 10

“Per garantire la sicurezza dei nostri clienti – si legge sul blog ufficiale dell’azienda – Microsoft rimuoverà il componente Flash da Windows tramite l’aggiornamento per la rimozione di Adobe Flash Player KB4577586”. La rimozione scatterà dal prossimo mese, da giugno 2021, e l’aggiornamento riguarderà le “piattaforme Windows 10, versione 1809 e successive. Verrà inoltre incluso in ogni successivo ‘Ultimo aggiornamento cumulativo’”. La rimozione proseguirà anche a luglio 2021, per quanto riguarda le versioni 1607 e 1507 del sistema operativo Windows 10, “La KB – specifica a riguardo l’azienda americana – sarà inclusa anche nell’aggiornamento cumulativo mensile e nella sicurezza per Windows 8.1, Windows Server 2012 e Windows Embedded 8 Standard”. La multinazionale avvisa anche i suoi clienti che con la versione 21H1 o successiva di aggiornamento a Windows 10, Flash verrà rimosso.

Adobe Flash Player (Foto LaStampa)
Adobe Flash Player, Microsoft gli dice addio (Foto LaStampa)

MICROSOFT E ADOBLE FLASH PLAYER: RIMOZIONE CON I LE “PATCH TUESDAY”

POTREBBE INTERESSARTIAdobe Flash manda in tilt la rete ferroviaria

I nuovi aggiornamenti rientreranno nelle cosiddette “Patch tuesday”, e sarà obbligatorio installarle, e nel caso in cui le si ignorerà, queste verranno comunque installate in automatico prima o poi. L’addio ad Adobe Flash Player era stato annunciato dall’azienda che fu di Bill Gates a luglio del 2017, quasi quattro anni fa, un comunicato in cui si specificava che dal dicembre del 2020 il software non sarebbe stato più sopportato, una decisione, come aveva specificato Windows presa “a causa del ridotto utilizzo della tecnologia e la disponibilità di opzioni migliori e più sicure come HTML5, WebGL e WebAssembly”.

POTREBBE INTERESSARTIAdobe Flash Player chiude per sempre: “Ciclo finito, disinstallatelo”

Un mancato supporto in toto a 360 gradi, anche nei confronti di Microsoft Edge, sia il nuovo quanto Legacy, ma anche Internet Explorer 11. Già prima di Microsoft, nel 2015 numerosi browser web avevano iniziato a rimuovere Adobe Flash Player, programma che tra l’altro era sempre stato criticato dal co-fondatore di Apple, Steve Jobs, definendolo in una storica intervista di anni fa “pesante per la CPU“, fonte di “buchi di sicurezza” e “tecnologia destinata a morire“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here