Google Maps, dal green al Covid-19: le nuove funzioni

0
103

Soltanto un mesetto fa la “rivoluzione green” e quel radicale cambiamento sulla logica di funzionamento con un algoritmo per calcolare non solo il percorso più veloce ma anche quello più corto e più green. Buone nuove ancora da Google Maps.

Google Maps, inseparabile compagno di viaggio (Adobe Stock)
Google Maps, inseparabile compagno di viaggio (Adobe Stock)

Il servizio internet geografico sviluppato da Google che consente la ricerca e la visualizzazione di carte geografiche di buona parte della Terra si evolve, al passo coi tempi… di Pandemia da Coronavirus.

Google Maps, i nuovi avvisi relativi al Covid-19 anche in Italia

Google Maps, viaggi in sicurezza da Covid-19 (Adobe Stock)
Google Maps, viaggi in sicurezza da Covid-19 (Adobe Stock)

All’interno di Google Maps nuovi avvisi relativi al Covid-19. Nel corso della ricerca, infatti, la mappa mostrerà agli utenti informazioni utili circa le misure anti-contagio adottate dai paesi di loro interesse, come la quarantena obbligatoria o una prova di test Covid negativo. In tal modo Google permette di tenere traccia degli avvisi di viaggio o dell’eventuale cambiamento delle politiche di restrizione ricevendo aggiornamenti via email.

LEGGI ANCHE >>> Intel ha creato il più potente processore da gaming: il Tiger Lake-H

La novità era stata introdotta mesi fa all’interno del servizio negli Stati Uniti, adesso è disponibile anche per l’Italia e per il resto del mondo, proprio durante il periodo in cui si prova a convivere col Covid-19 allentando le restrizione che permetteranno a tutti di poter viaggiare, in sicurezza ovviamente.

LEGGI ANCHE >>> Se hai problemi con un ransomware, non chiedere aiuto alle Assicurazioni

Per aiutare le persone a pianificare meglio un viaggio, è stata ridisegnata anche la piattaforma di Maps, che prevede l’inserimento, nella scheda “Esplora”, di informazioni aggiuntive sulla pandemia e il suggerimento di molti più luoghi all’aperto. Una volta stabilito l’itinerario, è possibile inviare le indicazioni stradali al telefono tramite testo, e-mail o la stessa app di Google Maps.

Google Maps è ormai un fedele accompagnatore di viaggio di chiunque da 15 anni. Da quando, l’8 febbraio del 2005, su Google Blog fu annunciato il servizio di mappe, disponibile per i browser Internet Explorer e Mozilla Firefox. I supporti per Opera e Safari furono aggiunti il 25 febbraio. Rimase in beta per 6 mesi e poi fece parte di Google Local. Ad aprile creò Google Ride Finder usando Google Maps. A giugno pubblicò le Google Maps API.

Fu amore a prima vista. Un’escalation pazzesca: a luglio Google Maps sbarcò in Giappone e addirittura sulla Luna (Google Moon). Stati Uniti, Puerto Rico, del Canada, del Regno Unito, via via tutti finiranno dentro la sua app. Un lustro dopo l’aggiunta degli itinerari per i ciclisti. Nel 2013 perfino la mappa della Corea del Nord, poi la Palestina, riconosciuta di fatto come nazione, fino al rinnovo del proprio look per i suoi 15 anni. Ora l’apertura al Green, ma anche ai viaggi in tempi di Covid-19.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here