Se hai problemi con un ransomware, non chiedere aiuto alle Assicurazioni

0
234

Diversamente da come stavano andando le cose, molto presto le Assicurazioni potrebbero non coprire più le spese legate ad attacchi ransomware.

Allarme sicurezza
Security Alert Photo by Pexels

Molte aziende avevano risolto il problema virus informatici chiedendo alle Assicurazioni di intervenire. Precisamente, in caso di phishing, le assicurazioni avrebbero coperto questo tipo di rischio, consentendo di pagare il riscatto. Un intervento cautelativo molto utile e spesso richiesto da un po’ di anni a questa parte, proprio per evitare di perdere dati molto importanti.

Anche perché dobbiamo immaginare l’attacco informatico come una vera e propria rapina, dove, il più delle volte, gli “oggetti di valore” vanno perduti del tutto. Esiste la possibilità di pagare il riscatto, certe volte. Ma assicurare i dati sembra la strada più sicura.

Tutto ciò fino a quando era possibile, perché, ora, le società assicurate non hanno più intenzione di coprire questi rischi.

POTREBBE INTERESSARTI –> One XPlayer: un po’ Nintendo Switch, un po’ PC (con Windows 10) VIDEO

Le Assicurazioni non copriranno più i rischi da ransomware

AXA
AXA Assicurazioni

Il primo caso di dietro front è avvenuto in Francia, da parte della compagnia AXA, dietro richiesta del Governo. La questione, infatti, è ben più complessa di un semplice disaccordo tra azienda e società assicurativa. Gli ordini vengono dall’alto ed hanno uno scopo ben precisa.

A quanto pare, non si tratta di un capriccio, ma di una tattica per ridurre il phishing informatico. Secondo le stime, le compagnie assicurative hanno sborsato diversi miliardi di euro nel 2020 per fronteggiare i cyber attacchi. Questa consuetudine ha fatto sì che ci fossero sempre più hacker a sfruttare tale condizione per ottenere un riscatto in denaro.

Un fenomeno che va fermato, secondo le istituzioni. E l’unico modo per farlo sembra sia quello di non cedere alle richieste, riducendo la liquidità a disposizione delle aziende, così che i criminali si arrendano definitivamente.

Al momento, è un sistema adottato solo da AXA in Francia, ma molto presto potrebbe diffondersi in tutta l’Europa fino ad arrivare oltre oceano. Non è detto che possa essere efficace: aspettarsi la resa è un po’ utopia, sotto certi aspetti.

POTREBBE INTERESSARTI –> La Contea degli Hobbit è in Abruzzo! Eccola – VIDEO

Tuttavia, potrebbe finire questo fenomeno, ma è possibile che questi malintenzionati  trovino o inventino una nuova tecnica per sottrarre denaro attraverso i sistemi informatici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here