Se avete letto quell’articolo su U.S.A. Today siete ufficialmente ricercati dall’FBI

0
350

L’ FBI ha avviato delle indagini per ottenere  l’indirizzo IP dei lettori di un particolare articolo di U.S.A. Today. 

FBI
L’FBI ha avviato delle indagini sui lettori di U.S.A. Today (by Adobestock)

Siete tra i lettori di U.S.A. Today e per caso vi è capitato di buttare un’occhio su un articolo dello scorso 2 febbraio? L’FBI vi sta cercando. L’agenzia investigativa americana difatti si è rivolta al giornale per cercare di ottenere indirizzo IP, eventuale numero di telefono o altre informazioni utili sugli utenti che erano online in quella data e che si fossero connessi per leggere un determinato articolo, e per in di più in un orario specifico.


Non è ancora chiaro chi l’FBI stia cercando di rintracciare e per quale motivo lo stia facendo, in ogni caso l’articolo in questione di USA Today si riferisce alla morte di due agenti dell’ FBI stessa intervenuti per un sospetto caso di pedofilia. Quel giorno, oltre ai due deceduti, altri tre agenti sono rimasti feriti nel corso di una sparatoria avvenuta alle sei del mattino a Sunrise in Florida, vicino Fort Lauderdale, dove un uomo ha aperto il fuoco tra i palazzi del complesso residenziale Water Terrace.

La risposta di U.S.A. Today non accontenta le richieste dell’ FBI: cosa accade ora

USA Today FBI
USA Today rifiuta di fornire i dati dei suoi lettori all’FBI (by Adobestock)

LEGGI ANCHE QUI–> L’FBI introduce il sistema d’identificazione attraverso l’iride, come le impronte digitali 
Non è chiaro il motivo dell’apertura del fascicolo, anche perché quell’uomo, al momento della pubblicazione dell’articolo da parte di U.S.A. Today, era già stato dichiarato morto. Subito dopo la sparatoria, difatti, il cinquantacinquenne David Lee Huber (queste le sue generalità, scoperte solo in seguito) si era barricato all’interno di un appartamento, sino a che il suo corpo non era stato rintracciato ormai privo di vita per ferite d’arma da fuoco probabilmente “auto-inflitte”. Dunque si segue la pista del suicidio, in ogni caso ora l’FBI sta cercando di reperire informazioni utili su chi abbia preso visione del suddetto articolo in un lasso di tempo di 35 minuti che vanno tra le 8.03 del mattino e le 8.38.

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>> Pwned Passwords, FBI: la prima fonte esterna a fornire dati

Tramite l’editore Gannett e la portavoce Maribel Perez Wadsworth, USA Today ha opposto un rifiuto netto alla richiesta di fornire tali dati, definendola altamente incostituzionale ed un chiaro abuso contro ogni forma di libertà di stampa, web o cartacea che sia. A sostegno della tesi vengono riportati numerosi esempi precedenti in cui al governo è stato negato l’accesso a simili informazioni, nè la morte dei due pur valorosi agenti Daniel Alfin e Laura Schwartzenberger (questi i nomi dei due che hanno perso la vita nella sparatoria) può cambiare le regole contravvenendo al primo emendamento.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here