In viaggio verso lo spazio: la lunga notte di Shenzou-12

0
244

La missione è partita stanotte da Jiuquan alla volta di Tianhe: sarà la più lunga nella storia della Cina.

Cina spazio
La Cina si avvia alla conquista dello spazio (by Adobestock)

Lo avevamo anticipato un paio di settimane fa, quando la missione cargo Tianzhou 2 aveva portato alla stazione spaziale cinese Tiangong i rifornimenti necessari, le tute ed altri strumenti di precisione che sarebbero poi serviti ad accogliere i primi taikonauti. Ebbene, stanotte 17 giugno, alle ore 3.22 italiane, quei taikonauti sono partiti dal Launch Center di Juquan (nel deserto del Gobi) alla volta del “palazzo celeste” (questo in italiano il significato del termine “Tiangong”). Per la Cina si tratta della prima missione con equipaggio dal 2016 e della più lunga in assoluto nella storia del Paese, dato che i tre astronauti rimarranno a bordo del modulo Tianhe per circa tre mesi, ad un’altezza di 380 chilometri sopra la Terra.

I Ioro nomi (inizialmente tenuti nascosti) sono Nie Haisheng, Liu Boming e Tang Hongbo, che negli obiettivi della missione Shenzou-12 saranno i primi esseri umani ad insediarsi a Tiangong per portare a termine una serie di esperimenti scientifici. La Cina ha grande fiducia nelle proprie possibilità di dominio ultraceleste, e Shenzou-12 (sganciatosi dal razzo Lunga Marcia-2F) non è che l’ultima tappa di un processo di conquista cominciato tempo fa con l’approdo di suoi rappresentanti prima sul suolo lunare (da dove avevano inviato verso la Terra campioni di roccia nell’ambito della missione Chang’e), quindi su Marte, dove hanno sguinzagliato per le piane di Utopia Planitia il rover a sei ruote Zhurong.

Cina alla conquista dello spazio: gli obiettivi di Shenzou-12

Tiangong
La stazione spaziale Tiangong verrà completata nel 2022 (by Adobestock)

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>> Starship ce l’ha fatta: tra Jeff Bezos ed Elon Musk comincia la sfida dello spazio

La stazione spaziale Tiangong ancora non è stata completata, si prevede che i lavori vengano completati nel 2022. Nel frattempo però vi si trovano attraccati il modulo principale Tianhe ed il modulo cargo Tianzhou-2, che lo scorso 29 maggio aveva agito da apripista. Ciascuno dei tre uomini incaricati delle operazioni può vantare una grande esperienza alle spalle, avendo accumulato oltre mille ore di volo: Tang Hongbo è l’unico di loro a non aver partecipato ancora a una missione, sicuramente avrà modo di rifarsi in questi tre mesi in cui sono previste anche alcune “passeggiate”.

LEGGI ANCHE QUI–> L’incredibile scoperta del plutonio proveniente dallo spazio

Le aspettative riposte in loro sono molto alte, Haisheng (che avrà i gradi di comandante), Boming ed Hongbo ora lavoreranno a stretto contatto per testare nuove tecnologie e consegnare alla Cina la sua futuristica “casa spaziale”, un avamposto orbitante di settanta tonnellate fatto di laboratori, alloggi e dotato persino di un telescopio Hubble per le osservazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here