Roba da non crederci, queste aziende valgono quanto un intero stato

0
195

Kantar BrandZ è una nota azienda nel campo della valutazione del marchio leader del settore, combinata con la ricerca dello studio sull’equità del marchio più grande e completo al mondo, con 4 milioni di consumatori che coprono 18.000 marchi in 512 categorie di aziende in 50 mercati. Il valore totale dei Kantar BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brands 2021 è cresciuto del 42%, raggiungendo nuove vette record di oltre 7 trilioni di dollari. Da qui una classifica altamente credibile, che riflette l’impressionante rimbalzo del bilancio economico causato dalla pandemia globale.

Amazon, numero uno fra i marchi (Adobe Stock)
Amazon, numero uno fra i marchi (Adobe Stock)

Covid-19 o no Covid-19, Amazon non si smentisce mai: il colosso di Jeff Bezos ha mantenuto la sua posizione di marchio più prezioso al mondo fra le aziende, crescendo del 64%, arrivando fino a 684 miliardi di dollari. Da quattordici anni in classifica (entrato per la prima volta in classifica nel 2006) il valore di Amazon è cresciuto di quasi 268 miliardi di dollari quest’anno, diventando il primo marchio fra le aziende da mezzo trilione di dollari.

Amazon su tutte le aziende. Podio completato da Apple e Google

Amazon, Apple e Google: il podio è completo (Adobe Stock)
Amazon, Apple e Google: il podio è completo (Adobe Stock)

Nessuno come Amazon, ma Apple e Google sono da podio. Il colosso di Cupertino, nonostante sia stato superato da Samsung nelle vendite degli smartphone (soprattutto in Europa e nel Sudamerica), è valutato 612 miliardi di dollari, con un più che positivo 74%. Al terzo posto Big G a 458 miliardi di dollari (+42%).

LEGGI ANCHE >>> Windtre, promo super per gli smartphone! Sconti pazzeschi

Il marchio Tesla (con a capo il solito Elon Musk) è il marchio in più rapida crescita (47esimo posto) fra le aziende, sicuramento il top nel settore automobilistico, grazie a un aumento del suo valore del 275%, attestandosi a 43 miliardi di dollari. Ha più che raddoppiato il suo valore, insieme ai marchi cinesi: Moutai (numero 11, 109 miliardi di dollari), Meituan (34esimo, con 52 miliardi), TikTok (45esimoi, con 44 miliardi) e Pinduoduo (81esimo, con 22 miliardi).

LEGGI ANCHE >>> Giocatori sotto shock: decisione drammatica per FIFA 22?

Il primo colosso fuori dal podio è Microsoft (+26%, 410,271), seguito da Tencent (+60%, 240, 931), Facebook (+54%, 226,744), Alibaba (+29%, 196,912) e Visa (2%, 191,285). Nono posto per McDonald’s (+20%, 154,921), chiude la top ten mastercard (+4%, 112,876).

Sono tredici invece le new entry della classifica globale del Kantar BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brands 2021: spiccano Nvidia (dodicesimo posto, 105 miliardi di dollari), Zoom (52esimo, 37 miliardi), AMD (57esimo, 33 miliardi di dollari) e Spotify (99esimo, 19 miliardi).

Le imprese in abbonamento sono cresciute in popolarità durante la pandemia e hanno sollevato i loro marchi in alto nella scala: Xbox è salita del 55%, Disney del 13%, Netflix è +55%. Samsung è al 42esimo posto nella top 100, Huawei al 50esimo, Xiaomi al 70esimo: per quest’ultimo balzo in avanti di 11 posizioni rispetto allo scorso anno, adesso in classifica tra Budweiser e BMW.

“Il nostro studio ha mostrato ancora una volta che i brand forti offrono rendimenti superiori agli azionisti, sono più resilienti e si riprendono più rapidamente”. Così Federico Capeci, Ceo di Italia, Grecia e Israele di Kantar: “Le nostre analisi hanno evidenziato come il 70% di ciò che rende un brand una marca di successo nasce dalla combinazione di quattro elementi fondamentali: fornire un’esperienza eccellente attraverso touchpoint in linea con il brand, una gamma di prodotti e servizi ben progettati e funzionali, oltre ad una grande comunicazione che sappia attrarre e convincere, non solo intrattenere”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here