Facebook lancia una nuova sfida: la mappatura degli ambienti interni per l’ottimizzazione dei robot domestici

0
227

Facebook Ai rivoluziona la scansione degli ambienti della casa con un set di dati di scansioni 3D che aiuterà i robot pulitori.

Facebook rivoluziona la casa con la scansione degli ambienti della casa (foto AdobeStock)
Facebook rivoluziona la casa con la scansione degli ambienti della casa (foto AdobeStock)

L’intelligenza artificiale sta prendendo sempre più piede nelle attività umane. Affidarsi ad un software intelligente ci aiuta, e lo farà sempre di più, nelle nostre attività quotidiane, quelle che vorremmo evitare o delegare.

Un di questa è senza dubbio la pulizia della casa dove abitiamo. Per fortuna nel corso degli ultimi anni i robotpulitori” hanno fatto passi da gigante, dotandosi di sensori sempre più precisi e di telecamere ad alta definizione. Già oggi possiamo programmarli ed utilizzarli attraverso una app installata sul nostro smartphone, ma ci sono ancora dei limiti per rendere questa interazione ancora più umana e naturale.

Per questo Facebook, che sta diversificando la tua attività nel campo della programmazione, ha sviluppato questo nuovo software in collaborazione con Matterport, creando una serie di set di dati di scansione 3D che ha il vantaggio di esser open source. Questo significa che chiunque potrà utilizzarli e svilupparli per gli usi disparati.

Facebook sviluppa la scansione 3D per le nostre casa

Facebook rivoluziona la casa con la scansione degli ambienti della casa (foto AdobeStock)
Facebook rivoluziona la casa con la scansione degli ambienti della casa (foto AdobeStock)

Dal punto di vista strettamente commerciale sembra una mossa per contrastare il sistema LiDAR di Apple, ma il funzionamento è decisamente diverso. I nuovi dati 3D raccolti vengono create delle mappe che aiutano sia i robot che gli assistenti vocali presenti nelle nostre case a comprendere gli spazi, la presenza degli oggetti e la conformazione delle stanze.

POTREBBE INTERESSARTI –> Esiste un’auto elettrica che va interamente montata presentiamo Hoga, ovviamente dalla Svezia

Questo faciliterà notevolmente la navigazione e soprattutto il completamento delle istruzioni impartite. Il futuro, davvero prossimo, ci vedrà comandare vocalmente i robot, dandogli istruzioni complesse ed “umane“.

POTREBBE INTERESSARTI –> Diablo IV sarà differente da ogni altro con elementi mai visti prima

A realizzare questo piccolo miracolo è stato Habitat-Matterport che ha creato una collezione 3D Research Dataset compatibili con Habitat, il simulatore di Facebook. La versione 2.0 consente di accelerare la fase di istruzione, proprio grazie all’Intelligenza Artificiale. Il sistema è stato presentato al Facebook Ai Innovation Summit, un grande evento che si è svolto a Parigi e che ha al suo centro proprio lo sviluppo futuro dell’AI per le nostre attività quotidiane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here